Santanché: Serracchiani, in gioco credibilità istituzioni

  • 24/06/2023

"È davvero incredibile che la ministra Santanché non senta il dovere di dimettersi e che la Presidente del Consiglio continui a tacere. La credibilità delle istituzioni non può essere sacrificata a ragioni di partito. Vengano in Parlamento a rispondere alle nostre interrogazioni, smettano di fuggire".
Così Debora Serracchiani, deputata e responsabile Giustizia del Pd.

Asili nido: Boldrini, governo contrario all’utilizzo di 4,6 miliardi del NextGenerationEU per la costruzione di nuovi asili nido.

  • 22/06/2023

Oggi il Governo Meloni ha dato parere contrario all’utilizzo di 4,6 miliardi del NextgenerationEU per la costruzione di nuovi asili nido.

Quando diciamo che non basta essere donna per rappresentare gli interessi delle altre donne intendiamo questo: la prima Presidente del Consiglio diventa una svolta storica se si occupa del benessere delle donne.

Una femminista non lo avrebbe mai fatto.

Mes: Amendola, basta rinvii, anche Mef certifica vantaggi

  • 21/06/2023

“In Commissione Esteri alla Camera nuova giravolta della maggioranza di destra sul Mes. Sì, No, forse. Intanto oggi il Mef certifica che l'Italia ne trarrebbe solo vantaggi. L’opposto di quanto detto da Palazzo Chigi. Governare significa decidere, fare delle scelte. Basta rinvii”.

Lo scrive su Twitter il capogruppo del Partito Democratico in commissione Esteri alla Camera, Enzo Amendola.

Pnrr: P. De Luca, governo in panne, dica la verità al Parlamento.

  • 20/06/2023

Il governo è in panne e persiste nel suo atteggiamento inconcludente sul Pnrr. Solo chiacchiere e fumo. Nessun risultato concreto. Ora basta. Il Parlamento ha il diritto di sapere se la destra intende attuare o insabbiare il Piano. E ha il diritto di essere coinvolto nel lavoro di revisione che l’esecutivo starebbe portando avanti.

Maltempo: Simiani, ritardi e poche risorse, destra inconcludente

  • 15/06/2023

“Il governo deve prendere atto che l’emergenza in Emilia è appena cominciata e che le somme stanziate fino ad oggi servono soltanto per risolvere le prime criticità. L’ottimismo della destra in questa situazione, fatta di ritardi e scontri interni sulla nomina del Commissario, mancanza di risorse e scarso coinvolgimento degli enti territoriali interessati, lascia perplessi sulla reale volontà di avviare in tempi rapidi la ricostruzione.

Alluvione: Braga, Servono risorse e commissario. Governo che aspetta?

  • 15/06/2023

Oggi in Commissione alla Camera l’audizione di Anci e dei Sindaci colpiti dall’alluvione in Emilia Romagna ci consegna un messaggio chiarissimo: servono risorse per mettere in sicurezza le strade comunali e provinciali e per gli interventi sugli argini dei fiumi. La stima consegnata al Governo per le somme urgenze è di 1,8 mld di euro che oggi non ci sono e su cui serve una risposta immediata. E serve procedere subito alla nomina del Commissario per la ricostruzione, come chiesto in modo unitario dal territorio.

Decreto Pa: Lai, ennesimo voto di fiducia, per Meloni e la destra strana idea di democrazia

  • 05/06/2023

“Gigantesca anomalia è il taglio della discussione parlamentare sul decreto Pa e l'ennesimo voto di fiducia nonostante i numeri di cui dispone la maggioranza. Non certo il taglio dei controlli della Corte dei Conti sulle spese del Pnrr senza peraltro rafforzare i controlli interni per evitare che le risorse si possano disperdere nei glanghi degli abusi e della corruzione.

Pnrr: Sarracino, da governo messaggio fuorviante e ambiguo su controllo Corte

  • 01/06/2023

"Sono la totale estraneità del contenuto dell'emendamento sulla Corte dei Conti rispetto al decreto in discussione e l'arroganza con cui questa maggioranza lo difende, a darci conferma della volontà di sottrarsi alla vigilanza della Corte dei Conti. Il Presidente Carlino è stato molto chiaro nel corso della sua audizione sui rischi di questa formulazione.  Però, a quanto pare, la maggioranza continua a prendersela con tutti quelli che osano esprimere elementi di criticità nei confronti dell'azione di Governo.

Pnrr: Piero De Luca, governo scarica responsabilità e mal sopporta controlli

  • 29/05/2023

“Di fronte alle difficoltà di rispettare gli impegni sul Pnrr, e all’incapacità di cogliere un’opportunità decisiva per lo sviluppo e la crescita del nostro Paese, il governo reagisce con comportamenti che dimostrano la sua ormai palese inadeguatezza su questo tema: da una parte, continua incomprensibilmente a dare la colpa al governo precedente, dall’altra, dopo aver modificato la governance rallentando i processi di attuazione del Piano, paventa ora proposte di modifica al decreto PA per limitare le competenze della Corte dei Conti, di cui mal sopporta l’azione di controllo.

Pagine