Coronavirus: Boldrini, chi non smette di strumentalizzare non ha capito dramma

  • 02/04/2020

“A chi sta lottando tra la vita e la morte, a chi ha perduto una persona cara e non è riuscito nemmeno a salutarla per l’ultima volta. A chi non ha più un lavoro o si trova in difficoltà e non sa come andare avanti. Ai medici e agli infermieri che sono in prima linea e a tutti quelli che, come loro, stanno combattendo questo maledetto virus. A tutti loro sto cercando di dare quotidianamente il mio contributo nei modi in cui posso. Sono loro le mie priorità.

Coronavirus: Delrio, Basta polemiche. Uniti per aiutare chi è in difficoltà

  • 30/03/2020

Via le polemiche. Uniti tutti insieme per aiutare chi è in difficoltà. I 400 ml di euro (a cui seguiranno altri stanziamenti) per l'emergenza alimentare ai Comuni primo passo importante. Grazie ai sindaci, sentinelle e prima linea nella cura delle nostre comunità.

Lo ha scritto su Twitter Graziano Delrio Capogruppo Pd alla Camera dei Deputati

Coronavirus: Boldrini da opposizioni stop ad attacchi strumentali se si vuole coinvolgimento

  • 25/03/2020

“È giusto che governo e maggioranza, come stanno facendo, coinvolgano le opposizioni nelle decisioni difficili che vanno assunte per contrastare la drammatica emergenza che stiamo vivendo. E il luogo dove deve esplicitarsi questo confronto è innanzitutto il Parlamento.

Coronavirus: Fiano, basta polemiche, emergenza non guarda tessera partito

  • 25/02/2020

“Qualunque sia l’origine mettere da parte ogni polemica. Non rispondere alle polemiche. Collaborare e basta. Ci sono migliaia di persone in difficoltà e c’è un paese da mandare avanti. Non devono esistere maggioranze e minoranze in questi momenti. C’è un’emergenza che non guarda la tessera che hai in tasca.”

Lo scrive su Facebook Emanuele Fiano, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

Seggiolini salvabebè: Gariglio, polemiche surreali, Lega e FdI vollero accelerazione

  • 07/11/2019

"Sul caos seggiolini antiabbandono vorrei dire al deputato Carlo Fidanza di leggere i resoconti della discussione in Commissione, visibili a tutti sul sito della Camera, così potrà ricordare che fu proprio lui e la correlatrice leghista a presentare l’emendamento numero 1.1 che modificò il testo originario prevedendo che la norma entrasse comunque in vigore il primo luglio 2019, anche in assenza di regolamenti ministeriali. Fu un errore, forse dettato dalla volontà di fare in fretta, che però ha determinato questo caos. Io non faccio polemiche surreali.