26/05/2020 - 12:26

“Il Partito Democratico Puglia è dalla parte dei lavoratori dell’Ilva che protestano in queste ore per la richiesta di ArcelorMittal di prorogare di dieci giorni la scadenza per la presentazione del piano industriale. È urgente, più che mai con la crisi da coronavirus in corso, dare una prospettiva a Taranto e ai suoi cittadini. Occorrono prese di posizione forti e azioni concrete a sostegno della salute dei lavoratori e di un rilancio del territorio jonico che sia ispirato alla sostenibilità ambientale. I ritardi non aiutano certo ad avere certezze sul futuro della città né sulle reali intenzioni di ArcelorMittal.” Lo scrive in una nota il deputato dem e segretario del PD Puglia, Marco Lacarra.

26/05/2020 - 11:54

“L’ennesima bocciatura del piano industriale Anpal da parte del Cda della agenzia stessa dimostra ancora una volta quello che da tempo denunciamo: l’attività svolta dal presidente Parisi è assolutamente inadeguata. Nei giorni scorsi abbiamo sollecitato la ministra Catalfo a vigilare con la massima attenzione sul lavoro di Parisi. E’ molto grave infatti che in una fase complessa come questa l’agenzia che si occupa di politiche attive per il lavoro non abbia una guida efficace, all’altezza dei problemi che deve affrontare”.

Lo dichiara la capogruppo democratica in commissione Lavoro alla Camera Debora Serracchiani.

26/05/2020 - 11:20

La Vicepresidente dei deputati Pd , On Alessia Rotta, ha presentato una interrogazione alla ministra del Lavoro Nunzia Catalfo

Qualcuno potrebbe spiegare perché i #navigator, oltre allo stipendio, stanno percependo il bonus da 600 euro? E perché reclamano rimborso spese da 300 euro pur lavorando in smart working? Lo chiederò a @CatalfoNunzia con un’interrogazione. Così non va. Inaccettabile.

 

26/05/2020 - 11:18

"Ho letto con interesse le dichiarazioni di oggi del Dottor Giovannini. Risulta infatti che vi siano notizie relative al provvedimento disciplinare che lo ha riguardato nelle carte della inchiesta  della Procura di Perugia che è in corso.
Sul piano politico, a suo tempo, ebbi un confronto pubblico  abbastanza aspro perché avevo attestato la serietà ed il valore del percorso professionale del dottor Giovannini.
Intendo ora presentare una interrogazione parlamentare  al Ministro della Giustizia per fare chiarezza sul provvedimento disciplinare che lo ha riguardato". Così Andrea De Maria, Deputato PD eletto a Bologna.

26/05/2020 - 11:12

"Il licenziamento preannunciato di 190 lavoratori è assolutamente illegittimo -spiega De Luca - perché non sono state rispettate le procedure in materia di licenziamenti collettivi ma soprattutto non vengono considerate le misure straordinarie varate dal Governo e dal Parlamento per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. E' una situazione paradossale ed inaccettabile. Mi auguro che già nelle prossime ore i vertici dell'azienda possano tornare a confrontarsi in maniera costruttiva con il Ministero del Lavoro per una risoluzione positiva della vertenza che salvaguardi la continuità occupazionale di tutti i lavoratori a cui ho espresso solidarietà e vicinanza ".

Così in una nota l'on. Piero De Luca sulla vicenda dei lavoratori dell'azienda di Marcianise.

26/05/2020 - 11:01

Dichiarazione dei capigruppo Pd Commissione Cultura di Camera e Senato Flavia Piccoli Nardelli e Vanna Iori

«Condividiamo l’intesa per l’accordo raggiunto dal Partito Democratico a proposito del concorso straordinario che porterà all’assunzione di 32mila insegnanti su una platea di circa 78mila. Se ne valuteranno merito, esperienza e professionalità al termine di un percorso che metterà in sicurezza la riapertura delle scuole a settembre così come condiviso dalla segreteria del Partito Democratico». Lo dichiarano Flavia Piccoli Nardelli e Vanna Iori, capigruppo del Partito Democratico in Commissione Cultura rispettivamente alla Camera e al Senato.

25/05/2020 - 20:43

"Il settore delle crociere deve essere sostenuto in questa fase di rilancio delle attività turistiche per salvaguardare l'attività e l'occupazione di un comparto tra i più significativi a livello mondiale. Le Compagnie nazionali che stanno cercando di ripartire programmando itinerari brevi rischiano di essere penalizzare dalla normativa attuale che vieta crociere di cabotaggio che prevedono quindi soste in più porti italiani. Il Partito Democratico interverrà sia nei confronti del governo, sia in Parlamento per individuare le soluzioni più efficaci, di concerto con gli armatori e le associazioni sindacali, per garantire al settore crocieristico nazionale di riprendere una graduale operatività”.

Lo dichiarano i deputati Pd in Commissione Trasporti Davide Gariglio ed Andrea Romano.

25/05/2020 - 20:42

Domani vertice di maggioranza con Bonafede

"Insieme al processo penale, al processo civile e all’ordinamento penitenziario, occorre al più presto riformare, con determinazione ed equilibrio, anche il CSM e con esso il sistema delle carriere dei Magistrati e, in particolare, la disciplina del conferimento degli incarichi direttivi.  Riforme queste ultime da realizzare non contro la Magistratura e la sua autonomia, ma all’esclusivo fine di preservarne credibilità e autorevolezza. Non si tratta perciò di negare il pluralismo culturale e associativo dei magistrati, ma di contrastarne le degenerazioni correntizie e i connessi rischi di una perdita di prestigio, di professionalità e di indipendenza”.

Lo dichiara Andrea Giorgis, sottosegretario alla Giustizia

25/05/2020 - 20:42

“Si può essere d’accordo o meno con le posizioni sostenute in questi giorni della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ma nessuno può sentirsi autorizzato ad attaccarla con epiteti sessisti e violenti. Quanto sta accadendo è ancora più sconcertante poiché a scrivere commenti sconci sono anche persone che appartengono al mondo della scuola e persino alcuni insegnanti, come emerge nel sito di settore informazionescuola.it

Se degli educatori si esprimono con parole di odio, che messaggio inviano a ragazzi e ragazze che sono vittima di bullismo o lo combattono? L’odio sessista è sempre pericoloso, non può essere praticato da chi sale in cattedra ed è incompatibile con la funzione di educatore. Esprimiamo solidarietà a Lucia Azzolina e ci auguriamo che cessi immediatamente questa volgare campagna contro di lei”.

Ad affermarlo sono 42 deputate dell’Intergruppo per le donne, i diritti e le pari opportunità appartenenti a vari gruppi politici, dal PD a FI, da LEU al M5S, da FDI a IV e gruppo Misto

DEPUTATE

Laura BOLDRINI, Stefania ASCARI, Maria Teresa BALDINI, Valentina BARZOTTI, Silvia BENEDETTI, Marina BERLINGHIERI, Fabiola BOLOGNA, Francesca BO-NOMO, Chiara BRAGA, Enza BRUNO BOSSIO, Carla CANTONE, Paola CARINELLI, Elena CARNEVALI, Vittoria CASA, Susanna CENNI, Celeste D’ARRANDO, Rina DE LORENZO, Paola DEIANA, Yana EHM, Fucsia FITZGERALD NISSOLI, Veronica GIANNONE, Marta GRANDE, Chiara GRIBAUDO, Francesca LA MARCA, Beatrice LORENZIN, Marianna MADIA, Vita MARTINCIGLIO, Alessia MORANI, Rossella MURONI, Lisa NOJA, Antonella PAPIRO, Stefania PEZZOPANE, Patrizia PRESTI-PINO, Lia QUARTAPELLE, Alessia ROTTA, Doriana SARLI, Antonella SCHIRÒ, De-bora SERRACCHIANI, Maria Edera SPADONI, Gilda SPORTIELLO, Elisa TRIPODI, Virginia VILLANI.

25/05/2020 - 17:02

“In questo difficile passaggio del nostro Paese, due elementi sono secondo me fondamentali: la necessità di puntare a un rapporto di collaborazione proficuo tra maggioranza e opposizione, al di là dello sterile chiacchiericcio sui cambi di esecutivo, e l’obbligo per la politica di avere un’idea, un orizzonte, per il futuro del nostro sistema industriale. Penso che in occasione del dibattito che abbiamo avuto alla Camera per la conversione del Decreto Liquidità questi due obiettivi siano stati raggiunti. Da un lato, abbiamo svolto un serio e utile lavoro parlamentare all’insegna del rispetto fra i ruoli di chi è oggi al governo e di chi si trova in minoranza; dall’altro, abbiamo avuto la capacità di modificare e migliorare il testo mettendo al centro il tema di come dovrà essere negli anni a venire un rinnovato modo di fare l'impresa, la manifattura, l'industria. Questo decreto è uno strumento fondamentale in questa fase. Offre risposte in tempi brevi alle 320mila imprese che hanno visto la loro pratica affrontata dal Fondo di garanzia, con già 16 miliardi di risorse stanziate. I primi effetti concreti, grazie ai due canali di accesso alle garanzie, quello tramite Sace per le imprese medio grandi e quello per le imprese piccole, cominciano infatti a vedersi. E anche i giornali adesso riportano notizie non solo di grandi, ma anche di piccole operazioni di liquidità, così preziose per il nostro sistema industriale".

Così Gianluca Benamati, deputato dem e vicepresidente della commissione Attività produttive della Camera, intervenuto oggi in Aula sul Dl Liquidità.

25/05/2020 - 15:30

"Nell'ambito del lavoro importante e positivo che il Governo ha messo in campo sul dl "rilancio" resta aperto il tema delle risorse per i comuni. Ne ha parlato oggi con molta decisione il Sindaco di Bologna Merola. Sostenere i comuni è fondamentale, significa garantire il presidio istituzionale sul territorio anche per contrastare la pandemia.
Credo dovremo lavorare, in sede di conversione del decreto, per aumentare le risorse impegnate a sostegno dei bilanci di comuni e città metropolitane".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera

25/05/2020 - 14:26

“Vi aspettiamo oggi dalle 16 alle 19 sul sito e sui social del quotidiano ‘La Repubblica’, che ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità a farsi carico della nostra battaglia e per dare forza e voce alle bambine e ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi del nostro Paese”.

Così in una nota i parlamentari del Partito Democratico, Paolo Siani, Rosa Maria Di Giorgi, Vanna Iori, Flavia Piccoli Nardelli, Paola Boldrini, Lia Quartapelle, Caterina Bini e Chiara Gribaudo, partecipanti alla Maratona per l’Infanzia in diretta oggi dalle ore 16 sul sito e sui canali social del quotidiano ‘La Repubblica’.
“I bambini e i ragazzi e le loro esigenze sono stati finora i grandi assenti nella gestione dell'emeregnza coronavirus. E' giusto dunque rimetterli al centro delle nostre riflessioni. Per questo - prosegue la nota -, con un gruppo di colleghi parlamentari e insieme a numerose associazioni, stiamo lavorando a un 'decreto bambini' con l'obiettivo di colmare questo silenzio assordante, che colpisce soprattutto i minori in maggiore difficoltà o in stato di povertà, che in Italia sono più di un milione e 260mila. Stiamo lavorando per assicurare a tutti loro un aiuto economico immediato. Sarà inoltre necessario garantire un sostegno a quelle famiglie che non avendo strumenti né possibilità di collegamenti alla rete per la didattica a distanza, rischiano di vedere i propri figli tagliati fuori dal sistema. Dopo i mesi di isolamento domestico causato dal lockdown - spiegano i parlamentari Dem -, c'è infine da ripensare a forme di socialità che assicurino ai minori uno sviluppo armonico anche in termini di salute affettiva e relazionale”.

25/05/2020 - 13:26

"Se i dispositivi di protezione saranno obbligatori le scuole dovranno necessariamente garantire gratuitamente a studenti, docenti e personale tecnico amministrativo le mascherine necessarie per consentire la ripresa delle lezioni a settembre". Lo dichiara Lucia Ciampi, deputata dem in commissione Cultura alla Camera dei Deputati.

"Se - conclude la deputata dem - per riaprire le scuole in sicurezza, come appare ad oggi inevitabile, occorrerà che tutti i presenti siano muniti di protezioni è altrettanto inevitabile che il Ministero dell'Istruzione debba intervenire in tempo per garantire a tutti gli istituti pubblici i dispositivi di protezione necessari. In molti territori le mascherine sono infatti ancora difficilmente reperibili e molto costose e tutti devono essere messi nelle stesse condizioni di poter seguire le lezioni.”

25/05/2020 - 12:04

“Le risposte al questionario inviato il 12 maggio 2020 dalla commissione Banche a tutti gli Istituti Bancari operanti in Italia in merito al numero delle richieste e delle pratiche evase, ai relativi tempi e ai tassi di interessi applicati, ci hanno fornito in queste ore una fotografia di una gravità inaudita. Se da un lato ci sono Istituti e Gruppi bancari che hanno istruito ed erogato migliaia di finanziamenti previsti dal DL liquidità (sino a 25.000 euro e sino a 800.000 euro) in pochi giorni e con tassi minimi al di sotto del 1,00% , dall’altro esistono banche che, ancora oggi e per motivi ignoti, hanno istruito numeri esigui di richieste e applicato tassi di molto superiori a quelli massimi previsti per legge.” Lo dichiara il deputato dem Franco Vazio, vice presidente commissione Giustizia e membro della commissione Bicamerale Banche.

“Questi ultimi Istituti - sottolinea il deputato dem - hanno disatteso i criteri e le direttive impartite dall’ABI e dal MEF, violando in modo plateale norme e principi posti a tutela del credito, delle imprese e della tenuta economica e sociale del Paese, criteri e principi formalmente comunicati alla commissione durante le audizioni. Alla prossima riunione fissata per mercoledì, rinnoverò alla presidente on. Ruocco la richiesta di un’azione forte ed esemplare, appropriata alla situazione di emergenza che stiamo vivendo, e chiederò anche che sia la Magistratura ordinaria ad occuparsi di questa grave vicenda.”

Dobbiamo comprendere e svelare - conclude Vazio - le ragioni che hanno indotto o agevolato tali scelte illegittime, dobbiamo rendere immediatamente disponibili alle imprese italiane le misure e le risorse che lo Stato ha messo loro a disposizione.”

24/05/2020 - 18:13

"Lo scambio di lettere tra Nicola Zingaretti e il presidente del PSE, Sergei Stanishev, conferma una solida unità di intenti tra PD e PSE per una strategia di sviluppo ambiziosa e solidale. Rilanciare investimenti e creare lavoro richiede la determinazione e la volontà di andare oltre le strategie tradizionali. Ed è  significativo che a sostenerlo sia oggi anche Wolfgang Schauble, a lungo simbolo dell'ortodossia rigorista."

Lo ha dichiarato Piero Fassino, vicepresidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati e membro della Presidenza del PSE.

"Il Recovery Fund- sottolinea Fassino - non può essere pensato e costruito come un ordinario strumento di finanziamento, ma come una reale leva di forte impatto. Per questo la sua dotazione deve essere ampia, la temporalità di medio termine, i finanziamenti non solo a prestito ma anche a fondo perduto e senza condizionalità.”

"Una impostazione - conclude Fassino -  approvata dal Parlamento Europeo, condivisa dalla gran parte dei Paesi europei,  sostenuta dalla dichiarazione Macron-Merkel e coerente con le proposte avanzate in questi mesi dal PSE e dal Gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo.”

Pagine