16/09/2020 - 16:05

“La Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen ha tenuto oggi di fronte al Parlamento Europeo un discorso di alto livello. Ha parlato della difesa dello Stato di diritto in tutti i paesi, del superamento della Convenzione di Dublino, del salario minimo, dell'ambiente, dei diritti delle persone LGBT, di combattere il razzismo e l’incitamento all'odio fondato sul genere e sull'orientamento sessuale. Un discorso nel quale mi riconosco pienamente nonostante io abbia una collocazione politica diversa dalla sua. Un deputato tedesco di estrema destra l'ha interrotta e lei lo ha zittito dicendo ‘voi seminate odio’. Mi domando come sia possibile invece che in Italia il partito che come quello della Presidente Von der Leyen è affiliato ai popolari europei, e cioè Forza Italia, con l’estrema destra ci vada a braccetto e ci faccia alleanze come in  queste elezioni regionali? I moderati in Europa combattono e isolano l’estrema destra. In Italia si autodefiniscono moderati quelli che ci si alleano. Non c’è qualcosa che non va?”.

Lo dichiara l'ex presidente della Camera e deputata dem Laura Boldrini.

16/09/2020 - 15:28

Dichiarazione on. Piero Fassino, presidente Commissione Esteri della Camera

"Un discorso ambizioso, lucido e consapevole delle responsabilità che l'Unione Europea ha verso i suoi cittadini e verso il mondo."
Così il Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati Piero Fassino ha espresso il suo apprezzamento per il programma presentato dalla Presidente Von der Leyen al Parlamento Europeo
"Un discorso coerente - ha sottolineato Fassino -  con la necessità di far sì che dopo Covid19 "nulla sia più come prima", aprendo una nuova fase del processo di integrazione europea fondata su una forte innovazione di obiettivi, programmi e strumenti"

16/09/2020 - 14:29

“Lunga vita all'Europa! Ursula Von der Leyen allo State of the Union pronuncia un discorso importante sul futuro dell'UE: salario minimo, investimenti in green e digitale. In Italia, poi, il vertice globale 2021 sulla sanità. Prende forma la nuova Europa, vitale, equa e coraggiosa”. Lo scrive su twitter Piero De Luca deputato e capogruppo Pd in commissione Unione Europea.

16/09/2020 - 14:04

Dichiarazione on. Laura Boldrini, deputata Pd

“ Questa notte due esplosioni, la cui origine non risulta ancora chiara, hanno generato un vasto incendio nel porto di Ancona. Ho parlato al telefono con il Direttore Generale di Arpa Marche, Giancarlo Marchetti che mi ha descritto una situazione in via di miglioramento, nonostante i danni ingenti che l’incendio ha provocato,  grazie all’intervento dei soccorritori e delle autorità. Secondo i campionamenti effettuati finora ci sarebbe emissione di sostanze inquinanti,  ma per fortuna non tossiche. Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà alla città di Ancona e a quanti, fin dai primi istanti dopo l’incidente stanno operando - in particolare i vigili del fuoco - perché la situazione torni quanto prima alla normalità”.

16/09/2020 - 13:37

“Dopo gli incentivi per il sostegno in emergenza alla domanda, crollata a causa del Covid, risulta ora importante nell’ambito delle attività per il Next Generation Eu (Recovery Fund) prevedere un’azione organica a sostegno dello sviluppo del comparto dell’automobile.
Un piano nazionale pluriennale che dedichi importanti risorse pubbliche ad un’azione orientata sui pilastri dell’innovazione, della ricerca e sviluppo e del potenziamento delle risorse umane. L’automobile è una delle filiere piu importanti della nostra economia e deve continuare ad esserlo. Per questo dobbiamo accompagnarne lo sviluppo e la transizione sostenibile attualmente in corso garantendo al settore auto italiano competitività verso i concorrenti e una riconversione verso nuove tecnologie e nuove motorizzazioni che salvaguardi la produzione e l’occupazione” . Lo ha detto Gianluca Benamati, deputato e capogruppo Pd in commissione Attività produttive di Montecitorio, intervenendo al convegno organizzato a Lainate da Company Car Drive.

16/09/2020 - 13:09

“Le agevolazioni per la sostituzione delle auto introdotte nel dl Rilancio e rifinanziate nel Dl Agosto stanno dando i frutti sperati. I dati del mese di Agosto ci dicono di una ripresa significativa delle vendite di questo settore. Purtroppo nel dl Agosto il governo ha introdotto dei massimali di impegno per le diverse categorie molto rigidi, che fanno si che una serie di fondi risultino esauriti per alcune categorie e in sovrabbondanza per altre. Questo è un tema che mi auguro venga trattato ampiamente in Senato per favorire e continuare la ripresa di questo settore. Non possiamo deludere le attese di molti cittadini per una mera questione di attribuzione economica”. Lo ha detto Gianluca Benamati, deputato e capogruppo Pd in commissione Attività produttive di Montecitorio, intervenendo al convegno organizzato a Lainate da Company Car Drive.
“Sarebbe altresì importante nello stesso passaggio di conversione del decreto Agosto - ha aggiunto Benamati - inserire anche i veicoli commerciali all’interno dell’incentivazione, un settore molto importante per la nostra economia”.

16/09/2020 - 12:56

"Grave, gravissimo quanto rischia di accadere, in Piemonte, sul fronte della salute delle donne e dei loro diritti di autodeterminazione e libertà. Conquiste di decenni, confermate e aggiornate recentemente anche dal ministro Speranza, ascoltato il Consiglio superiore di Sanità, potrebbero essere messe in discussione dalla giunta di Cirio. L'idea dell'assessore di FdI Marrone di  reintrodurre il ricovero obbligatorio per l'assunzione della RU486 è inaccettabile. In agosto sono stata emanate le nuove linee guida, basate sull’evidenza scientifica, ed hanno previsto l’interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacologico in day hospital e fino alla nona settimana. Un passo avanti importante nel pieno rispetto della salute delle donne e della legge 194, una legge di civiltà che sempre difenderemo.
Diciamo chiaramente a Cirio e alla sua giunta che non consentiremo alcun passo indietro della storia delle donne. Quando qualcuno ha provato a farlo, come nel caso della Regione Umbria a guida leghista, le donne hanno difeso le loro conquiste e la loro libertà. Lo faremo sempre, lo faremo ovunque. Anche adesso, in Piemonte". Così in una nota Anna Rossomando, vicepresidente del Senato, Chiara Gribaudo, vicepresidente gruppo deputati PD e Francesca Bonomo, deputata del PD.

16/09/2020 - 12:49

"Il governo ha varato il decreto che ripartisce tra i Comuni delle aree interne italiani più marginali, la somma di 210 milioni di euro per il sostegno alle attività produttive dei territori. Viene così concretizzata una legge voluta dal Pd, con nostre iniziative governative e parlamentari”.

Lo dichiarano il presidente della commissione Bilancio della Camera. on. Fabio Melilli, e il deputato democratico on. Enrico Borghi, della presidenza Pd a Montecitorio e primo firmatario dell'emendamento che ha introdotto il fondo in legge di bilancio

“Si interviene ora sui Comuni delle aree interne più marginali e meno popolati – spiegano gli esponenti dem - e come tali maggiormente bisognosi di un sostegno all'economia locale, in particolare a seguito dell'epidemia COVID-19. 3.101 Comuni saranno beneficiari, per un totale di 4.171.667 abitanti italiani coinvolti. I Comuni potranno utilizzare il contributo per sostenere economicamente piccole e medie imprese del proprio territorio, attraverso contributi a fondo perduto per spese di gestione, sostegni alla ristrutturazione, ammodernamento, ampliamento, innovazione e contributi a fondo perduto per acquisto di macchinari, impianti, arredi, attrezzature, opere murarie e impiantistiche. Si tratta di un importante aiuto, concreto, all'economia delle zone più in difficoltà."

"Le nostre idee e le nostre battaglie per le aree interne ora diventano, finalmente, concretezza - proseguono Melilli e Borghi- Si tratta del più importante stanziamento statale a favore delle piccole e medie imprese delle aree interne e montane che si ricordi, da parte dello Stato. 210 milioni messi a disposizione dei Comuni per l'economia locale, utilizzando una platea nazionale per la quale sono maturi anche i tempi per una rivisitazione dei criteri di classificazione. Vogliamo infatti proseguire in questa direzione, per aiutare chi è rimasto maggiormente colpito dalle diseguaglianze prodotte dalla pandemia, con l'inserimento del tema delle aree interne e montane nell'impiego delle risorse del Recovery Fund per attuare politiche di riequilibrio territoriale e di connessione infrastrutturale del Paese".

16/09/2020 - 12:47

“Il Governatore Christian Solinas continua a crearsi un suo personale film sull’emergenza Coronavirus e a non dare risposte ai sardi. La sua ordinanza ha creato il caos in porti e aeroporti, le proteste vibranti di operatori turistici, albergatori e commercianti che speravano nelle ultime settimane di settembre per risollevarsi dalla crisi. Turisti che non capiscono cosa fare e tornano indietro, operatori aeroportuali che segnalano i problemi e non vengono ascoltati. Il tutto riportato da articoli sui quotidiani e servizi tv. E Solinas cosa fa? Attacca il governo che ha giustamente impugnato un’ordinanza non applicata perché inapplicabile e che a nostro giudizio non garantiva la salute pubblica né dei sardi e né dei turisti. Ma a Solinas non interessa proteggere la salute pubblica di tutti, a lui interessa solo tutelare se stesso. Noi gli chiediamo ancora una volta di predisporre migliaia di tamponi in tutta l’Isola e all’arrivo in porti e aeroporti e di accettare la collaborazione che la Protezione Civile gli ha offerto, con la disponibilità a inviare nell’Isola, in qualsiasi momento, personale sanitario volontario. Peccato che Solinas, inspiegabilmente, non ne abbia ancora richiesto l’aiuto”. Così in una nota congiunta i deputati sardi del Partito Democratico Romina Mura, Andrea Frailis e Gavino Manca replicando alle dichiarazioni del presidente della Regione Christian Solinas, in seguito all’impugnazione da parte del governo dell’ordinanza da lui firmata che prevede test per i passeggeri in entrata nell’Isola.

16/09/2020 - 12:44

“Sono vicina ad Ancona che da ore sta combattendo contro un incendio scoppiato nel porto. Per fortuna non ci sono vittime. Un abbraccio ai cittadini e ai vigili del fuoco che da ore stanno fronteggiando le fiamme”. Lo scrive su Twitter la deputata democratica Alessia Rotta, presidente della commissione Ambiente.

15/09/2020 - 20:33

Una affollata iniziativa oggi pomeriggio   a Larderello (Pi), luogo simbolico del distretto Geotermico, promossa dal partito democratico di Pomarance e della Valdicecina a sostegno del Presidente Giani. Imprese, Amministratori, candidati Pd per il consiglio Regionale.
E’ stata l’occasione per annunciare i contenuti del Fer2 con incentivi allo sviluppo geotermico in fase di condivisione interministeriale ed alla vigilia di una consultazione larga per il suo perfezionamento.
“Il governo giallo verde ha tolto gli incentivi, il Pd con il suo ingresso al Governo e con la istituzione di una delega dedicata alla Geoternia inverte la rotta ed in sintonia con la strategia Ue ed il Green Deal investe sui distretti geotermici e sulla Toscana. I cittadini devono sapere che solo la vittoria di Giani consentita’ a questi territori di investire ancora su geotermia, teleriscaldamento, utilizzo del vapore per serre ed attività produttive.
L’impegno di questi mesi in Parlamento dei deputati Pd , il ruolo della Presidenza della Regione Toscana, degli amministratori locali, sei sindacati e delle imprese ci ha consentito di raggiungere il risultato” lo dichiarano Susanna Cenni, deputata del collegio e Alessia Morani sottosegretario alle attività produttive con delega alla geotermia a conclusione dell’incontro.

15/09/2020 - 17:31

“Il Pd ha presentato oggi un'interrogazione per chiedere al governo di adoperarsi per ottenere spiegazioni dalle autorità cinesi attorno alla lista di oltre 4.000 italiani, tra i quali compare anche il mio nome, i cui dati personali sarebbero stati raccolti dalla società Zhenhua Data. Si tratta di esponenti politici, imprenditori, personaggi pubblici e perfino persone legate ad organizzazioni criminali. Quanto sta emergendo su questa vicenda desta preoccupazione sia sotto il profilo della tutela dei dati personali, sia su quello dell’interferenza indebita nella vita del nostro Paese. Ci vuole, e presto, la massima chiarezza”.

Lo dichiara l'ex presidente della Camera e deputata dem Laura Boldrini

 

15/09/2020 - 17:11

“Abbiamo presentato un'interrogazione scritta al ministro degli Esteri per sapere quali azioni intenda intraprendere per chiarire la vicenda legata alla società cinese Zhenhua Data che per due anni ha gestito un archivio con informazioni su migliaia di cittadini stranieri. Il database, che in totale comprende oltre 2,4 milioni di nomi di cittadini di tutto il mondo, è stato sottratto all'azienda e trasmesso a una società di intelligence australiana, che a sua volta l'ha girato a un consorzio di giornali internazionali. Nella sezione dedicata all'Italia ci sono 4544 nomi fra politici, personaggi pubblici, imprenditori e persino criminali. Crediamo sia opportuna una dichiarazione ufficiale del governo di Pechino atta a fugare qualsiasi sospetto di connessioni fra il proprio operato e la società di Zhenhua. E in secondo luogo, nell'ambito dei rapporti bilaterali con la Cina, e in quelli internazionali con gli altri Paesi coinvolti, riteniamo necessario fare piena luce su questa sistematica attività di osservazione a cui sono sottoposti cittadini italiani, e garantire il diritto alla protezione dei loro dati così come previsto dalla legislazione italiana e europea”.

Lo dichiarano in una nota i deputati della commissione Esteri del Partito democratico, insieme ai deputati Emanuele Fiano ed Enrico Borghi della presidenza del Gruppo Pd.

“Da tempo, l'intelligence europea e statunitense sono preoccupati della gestione dei dati dei cittadini stranieri da parte cinese, vista la poca trasparenza mostrata dalle stesse società cinesi in materia di protezione dei dati in loro possesso. Qualora fosse confermato che il lavoro di sorveglianza e raccolta dati operato dalla società di Zhenhua sia stato svolto per fornire alla Repubblica popolare cinese gli strumenti per rafforzare la sua influenza sulla discussione pubblica internazionale, si tratterebbe di una vicenda molto pericolosa per la sicurezza nazionale dei paesi coinvolti, nonché un'azione contraria ad ogni tipo di regolamento europeo vigente in materia di protezione dei dati. Ricordiamo infatti - proseguono gli esponenti dem - che in Italia, e in molti altri paesi europei, fare raccolta di informazioni, anche se liberamente accessibili, per conto di soggetti terzi, costituisce un reato qualora non si è autorizzati a norma dell'articolo 134 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza”.

15/09/2020 - 15:40

“Giorgia Meloni si arrampica sugli specchi. Oggi veste i panni di paladina dei diritti civili e dice di non aver votato gli accordi con il Qatar per sostegno ai cittadini omosessuali del Paese. Solo ieri un eletto comunale del suo partito definiva l’omosessualità ‘contro natura’, e da lei non una parola. La leader di FdI accusa me e il Partito Democratico di ipocrisia e di combattere la violenza solo a parole, quindi le rinfresco la memoria: sono relatore di una proposta di legge contro l’omotransfobia e misoginia a cui Fratelli d’Italia ha presentato una pregiudiziale di costituzionalità con voto segreto, ovvero nel più subdolo dei modi. È vigliacco e offensivo della dignità delle persone colpite da omotransfobia condannare prima la violenza sui social e poi bloccare con l’ostruzionismo una legge che combatte proprio queste violenze. Giorgia Meloni sia coerente”. Così Alessandro Zan, deputato PD e relatore del ddl contro omotransfobia e misoginia, in risposta al post Facebook di Giorgia Meloni.

15/09/2020 - 14:24

“Una bella notizia per L’Aquila, per la formazione e la cultura. Gaetano Manfredi, ministro dell’Universita e della Ricerca, ha  firmato il decreto ministeriale che assegna all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila un contributo di 1.320.000  di euro per l’attuazione di interventi di edilizia, più un altro contributo di 73.113 di euro per il finanziamento di programmi di Tipo B. Somme importanti per il miglioramento delle strutture, degli immobili e della didattica. L’obiettivo di rafforzare le nostre strutture formative va perseguito con determinazione. Ringrazio quindi il ministro per l’attenzione e per aver ascoltato le nostre sollecitazioni, così come importante è il lavoro compiuto dal Presidente Fabrizio Marinelli e dal Direttore Marco Brandizzi dell’Accademia, i quali hanno lavorato  per programmare interventi di rafforzamento e rilancio. I soldi investiti per le istituzioni solide come l’Accademia, sono ben spesi e si potenzia così la tradizione culturale della nostra Accademia sempre attiva e capace di offrire una alta formazione di qualità. Una notizia bella che giunge in giorni importanti in cui i vertici dell’Accademia sono impegnati a far ripartire la didattica  in presenza e a moltiplicare le nuove attività anche volte al recupero delle opere d’arte“.

Lo dichiara Stefania Pezzopane, della presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

 

Pagine