12/04/2021 - 17:19

“Il Paese deve riaprire e lo deve fare nella massima sicurezza. Non c’è altro modo per poter avviare la ripresa di cui abbiamo bisogno senza pagare pesanti prezzi per la salute dei cittadini. Gli episodi di violenza a cui anche oggi abbiamo assistito non vanno in nessun modo in questa direzione e vanno condannati senza se e senza ma. È intollerabile che ancora una volta siano stati colpiti agenti delle forze dell’ordine a cui va la nostra solidarietà. Così come agli operatori dei media che erano lì a fare il loro lavoro. Già la scorsa settimana abbiamo incontrato una delegazione di rappresenti delle categorie che hanno manifestato in modo pacifico e assicurato loro il nostro impegno per le situazioni di reale sofferenza di cui sono stati portavoce. Il segretario Enrico Letta ha indicato con chiarezza i piani per andare incontro a imprese e lavoratori e messo questo tema al centro dei suoi incontri con il presidente del consiglio Mario Draghi e con gli altri leader della attuale maggioranza.  Abbiamo infine predisposto una mozione parlamentare volta proprio ad impegnare il governo ad attuare interventi per far fronte alle richieste di questi settori duramente colpiti”.

Lo dichiara il deputato democratico Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo.

12/04/2021 - 17:09

“Leggo che il segretario della Lega Salvini e il capogruppo di Forza Italia alla Camera dichiarano che la riforma della giustizia penale la faranno loro, quando saranno al governo. Dobbiamo dunque pensare che né la Lega, né Forza Italia, sono interessate ad aiutare la ministra Cartabia a portare a termine la riforma in cantiere del processo penale, su cui lei stessa ha chiesto la collaborazione di tutta la maggioranza. Evidentemente il retropensiero di Lega e Forza Italia è che non serva a nulla. Noi pensiamo invece si debba cogliere l'occasione di questa maggioranza larga per aiutare la ministra a fare un riforma della giustizia con ampio consenso, capace di resistere nel tempo. Se non si capisce che questo è il senso e l'urgenza di questo governo, e si pensa di vivacchiare o di sabotare i tentativi di riforme serie, allora tanto vale stare all'opposizione”.

Così il capogruppo dem in commissione Giustizia alla Camera, Alfredo Bazoli.

12/04/2021 - 16:51

"La nomina di un Maria Chiara Carrozza a Presidente del Cnr non è soltanto un incarico prestigioso ad una scienziata il cui valore è oramai riconosciuto a livello internazionale ma rappresenta un riconoscimento significativo ad un centro di eccellenza di ricerca e didattica del nostro paese come la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa dove la neo presidente ha studiato, ha lavorato e ne è stata rettrice; si tratta di un ente pubblico la cui attività ed i cui progetti, come quelli sulla biomedicina oggi quanto mai necessari, meritano di essere sostenuti con risorse vere ed adeguate”.

Lo dichiara Lucia Ciampi, deputata del Partito democratico.

12/04/2021 - 16:29

Interrogazione a ministro Lamorgese

“Non bisogna mai condannare il conflitto sociale, che è sinonimo di democrazia sana e di partecipazione dei cittadini, ma preoccupano le infiltrazioni dell’estrema destra in alcune manifestazioni. Mi riferisco in particolare al blocco della tangenziale di Bari da parte di alcuni mercatali e ristoratori pugliesi dello scorso primo aprile. Secondo la ricostruzione dei giornali, le forze dell'ordine avrebbero individuato tra i manifestanti diversi esponenti di Forza Nuova i quali da mesi avrebbero alimentato sui social sentimenti di rabbia e rivolta nonché partecipato alla precedente manifestazione dello scorso autunno in Piazza della Prefettura. Proprio attraverso alcune dirette Facebook nel corso del blocco della tangenziale, alcuni tra questi esponenti di estrema destra avrebbero lanciato delle minacce contro lo Stato. Ho quindi presentato una interrogazione alla ministra dell'Interno Luciana Lamorgese per capire se disponga di altri elementi e, al contempo, se abbia individuato strumenti di prevenzione”.

Così in una nota il deputato barese del Partito Democratico Paolo Lattanzio.

“Preoccupa - prosegue l'esponente dem - la saldatura che l'estrema destra sta cercando con gli strati sociali che hanno più patito la crisi economica scaturita dalla pandemia. La presenza di Forza Nuova e affini, dentro le legittime manifestazioni di protesta, rischia da un lato di deviare e strumentalizzare le ragioni del malcontento e, dall’altro di esasperare un conflitto inutile. Inutile perché non ci sono buoni e cattivi, aperturisti e chisuristi, c’è, e deve essere seguita, la linea di un Governo che si affida ai dati. Preoccupa anche come sui social la propaganda neofascista metta insieme il discorso sulle chiusure con forme di negazionismo e di antagonismo violento contro lo stato completamente pregiudizievoli”.

“Le forze politiche che da anni hanno rapporti ambigui con i gruppi neofascisti e xenofobi e che continuamente ammiccano ai peggiori istinti di alcune fasce della popolazione hanno una grave responsabilità perché sfruttano i disagi dei cittadini senza raccontare loro la verità - conclude Lattanzio - solo per lucrare sul consenso elettorale”.

12/04/2021 - 16:25

<Congratulazioni e un forte augurio di buon lavoro a Maria Chiara Carrozza. La scelta di affidarle la guida del Cnr premia un percorso professionale di sicura eccellenza e riconosciuta competenza nel mondo accademico, della ricerca e delle istituzioni. Prima donna a guidare il Cnr. E’ davvero una bella notizia per la comunità scientifica e per l’intero Paese>.
Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera

12/04/2021 - 16:23

“Si spezza un altro tetto di cristallo, anche al Cnr è tempo di una donna! Buon lavoro a Maria Chiara Carrozza, che da oggi assume la guida del più importante ente di ricerca italiano”.

Lo dichiara la deputata Chiara Gribaudo, responsabile Missione Giovani del Pd, su Twitter.

12/04/2021 - 15:59
Dichiarazione on. Beatrice Lorenzin, presidenza gruppo Pd Camera 

Congratulazioni a Maria Chiara Carrozza, scienziata di rango internazionale, ricercatrice di valore e persona di grande spessore umano oltre che professionale. Prima donna a guidare il CNR. Sono certa che darà un nuovo impulso alla ricerca italiana motore essenziale per lo sviluppo del sistema Paese dopo il Covid. Un ringraziamento va anche Massimo Inguscio per il lavoro svolto in questi anni.
Così in una nota Beatrice Lorenzin, ex ministro della Salute, della presidenza del gruppo Pd alla Camera, saluta la nomina di Maria Chiara Carrozza alla Presidenza del CNR

12/04/2021 - 15:56

“E’ con grande soddisfazione che accogliamo la nomina di Maria Chiara Carrozza a presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche. A lei vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro. Carrozza con il suo impegno, la sua dedizione, le sue capacità è diventata presidente del CNR, prima donna a farlo, e siamo sicuri di trovare in lei un'alleata per favorire e incentivare l'accesso alla formazione delle ragazze nelle cosiddette materie stem, ossia scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Ne abbiamo un gran bisogno”.

Lo dichiara Marina Berlinghieri, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera.

12/04/2021 - 15:51

“Quando si compete sul merito le donne possono vincere. E’ il caso di Maria Chiara Carrozza, oggi prima donna alla guida del CNR. A Maria Chiara, già deputata toscana eletta con il Pd, ministra apprezzata, e soprattutto scienziata competente ed autorevole i miei più cari auguri di buon lavoro e le mie congratulazioni. Un risultato importante perché riconosce il suo valore, utile al Paese in una stagione in cui c’è da progettare la ripartenza, utile alle donne italiane di oggi e di domani, perché le leadership femminili autorevoli fanno crescere tutte”.
Lo afferma Susanna Cenni, deputata dem e componente della Segreteria Nazionale del Pd.

12/04/2021 - 15:50

“Non sono d'accordo sulle isole Covid free. Perché allora non prevedere la vaccinazione di massa anche in tutte le altre realtà a forte trazione turistica? Non possono esserci luoghi di serie A e luoghi di serie B. Meglio andare avanti con la campagna vaccinale per fasce di età”.

Così il deputato dem, Michele Bordo.

12/04/2021 - 15:40

“Non bisogna mai condannare il conflitto sociale, che è sinonimo di democrazia sana e di partecipazione dei cittadini, ma preoccupano le infiltrazioni dell’estrema destra in alcune manifestazioni. Mi riferisco in particolare al blocco della tangenziale di Bari da parte di alcuni mercatali e ristoratori pugliesi dello scorso primo aprile. Secondo la ricostruzione dei giornali, le forze dell’ordine avrebbero individuato tra i manifestanti diversi esponenti di Forza Nuova i quali da mesi avrebbero alimentato sui social sentimenti di rabbia e rivolta nonché partecipato alla precedente manifestazione dello scorso autunno in Piazza della Prefettura. Proprio attraverso alcune dirette Facebook nel corso del blocco della tangenziale, alcuni tra questi esponenti di estrema destra avrebbero lanciato delle minacce contro lo Stato.

Ho quindi presentato una interrogazione alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese per capire se disponga di altri elementi e, al contempo, se abbia individuato strumenti di prevenzione.

Preoccupa la saldatura che l’estrema destra sta cercando con gli strati sociali che hanno più patito la crisi economica scaturita dalla pandemia. La presenza di Forza Nuova e affini, dentro le legittime manifestazioni di protesta, rischia da un lato di deviare e strumentalizzare le ragioni del malcontento e, dall’altro di esasperare un conflitto inutile. Inutile perché non ci sono buoni e cattivi, aperturisti e chisuristi, c’è, e deve essere seguita, la linea di un Governo che si affida ai dati. Preoccupa anche come sui social la propaganda neofascista metta insieme il discorso sulle chiusure con forme di negazionismo e di antagonismo violento contro lo stato completamente pregiudizievoli.

Le forze politiche che da anni hanno rapporti ambigui con i gruppi neofascisti e xenofobi e che continuamente ammiccano ai peggiori istinti di alcune fasce della popolazione hanno una grave responsabilità perché sfruttano i disagi dei cittadini senza raccontare loro la verità solo per lucrare sul consenso elettorale”.

Così in una nota il deputato barese del Partito Democratico Paolo Lattanzio.

12/04/2021 - 15:23

“Congratulazioni e auguri di buon lavoro a Maria Chiara Carrozza, neonominata Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche. La presidente Carrozza, già Ministra e Rettore del Sant'anna di Pisa, è una delle più autorevoli rappresentanti del mondo accademico e della ricerca italiani. Sono certa che saprà ricoprire al meglio un incarico così importante, specie in questa fase di ripartenza dell'Italia, all'insegna della formazione del nuovo capitale umano e dell'innovazione. Da ultimo, mi fa piacere che un altro “muro” sia crollato: è la prima donna a ricoprire al CNR un ruolo così importante. Anche da qui si misura la modernità di un paese”. Lo afferma l'On. Chiara Braga, deputata e componente della Segreteria nazionale del Partito Democratico.

12/04/2021 - 15:20

“Buon lavoro a Maria Chiara Carrozza, la quale sono sicura porterà alla presidenza del CNR esperienza, competenza ed energia nuova, com'è di una donna che ha sperimentato il compito di Professore, di Rettore, di Ministro, e che adesso si misura con quello di Presidente del più grande Ente di Ricerca del nostro Paese”.

Lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli, dell'ufficio di Presidenza del Gruppo del Partito democratico alla Camera.

12/04/2021 - 15:18

Dichiarazione di Rosa Maria Di Giorgi, capogruppo Pd in commissione Cultura

Maria Chiara Carrozza, neo  presidente del Cnr, è una donna di valore, esperta, competente, scienziata di alto livello e di statura internazionale. E' una gran bella notizia per tutto il mondo della ricerca italiana che vede per la prima una donna a presiedere una delle sue istituzioni più rappresentative e prestigiose. Un sentito ringraziamento va a Massimo Inguscio che ha diretto, con guida sicura, il Cnr negli ultimi 5 anni.

12/04/2021 - 15:16

“Buon lavoro a Maria Chiara Carrozza, la quale sono sicura porterà alla presidenza del CNR esperienza, competenza ed energia nuova, com'è di una donna che ha sperimentato il compito di Professore, di Rettore, di Ministro, e che adesso si misura con quello di Presidente del più grande Ente di Ricerca del nostro Paese”.

Lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli, dell'ufficio di Presidenza del Gruppo del Partito democratico alla Camera.

Pagine