03/08/2022 - 14:36

“Sul ponte dello Stretto il Parlamento ha bloccato l’assurda forzatura della destra. L’ordine del giorno al decreto Infrastrutture di Fi, Lega e Fdi avrebbe infatti riproposto il vecchio progetto del governo Berlusconi del 2001, anacronistico e già bocciato per problemi di stabilità legati alle sismicità della zona ed alle correnti marine, rendendo di fatto inutile il lavoro fatto fino ad oggi dal Mims. Rfi sta infatti lavorando ad un progetto di fattibilità tecnico-economica e sul quale sono stati investiti 50 milioni di euro”. Lo ha detto Davide Gariglio, capogruppo Pd in Commissione Trasporti di Montecitorio, intervenendo in Aula.
“Il Partito Democratico è convinto della necessità di ammodernare le infrastrutture del Sud e di valutare con attenzione la possibilità di un ponte sullo Stretto sicuro ed ambientalmente sostenibile. I colpi di mano delle destre sono soltanto cartoline elettorali ed operazioni demagogiche che rischiano di affossare l’opera”, ha concluso Davide Gariglio.

03/08/2022 - 12:43

“Si torna a parlare di autonomia differenziata, ma senza definire i fabbisogni standard, i livelli essenziali delle prestazioni e i meccanismi perequativi da applicare. Finché i diritti di ogni cittadino non saranno ritenuti uguali a Aosta come a Marsala, non si potrà parlare di regionalismo differenziato. Poiché sarebbe un’ulteriore discriminazione per i cittadini del Sud. Un bambino che nasce nel Mezzogiorno d’Italia ha il doppio delle probabilità di morire nel primo anno di vita rispetto a uno nato al Nord. Queste diseguaglianze vanno sanate e in fretta”.

Così i deputati dem, Paolo Siani e Angela Ianaro.

03/08/2022 - 12:42

“Nazisti e criminali”; "Salvate i bambini"; “I vaccini uccidono". Continuano deliri, vessazioni e vandalismo verso chi ha messo la propria vita al servizio della comunità senza mai esitare neppure in pandemia. Solidarietà all'ordine dei medici odontoiatri di Savona”. Lo dichiara la deputata del Pd, Beatrice Lorenzin.

03/08/2022 - 12:26

Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione dell’ordine del giorno a mia prima firma approvato che impegna il governo sia ad assicurare, garantendo la piena applicazione della clausola sociale, la stabilità occupazionale delle lavoratrici e dei lavoratori nel passaggio tra Strada Parchi ed Anas e ad individuare soluzioni adeguate per ridurre, fino all’azzeramento, le tariffe di pedaggio delle autostrade A24 e A25 per i pendolari e ad azzerare le tariffe sulla tratta urbana L’Aquila Est /Ovest e nella tratta ricompresa nella fascia urbana del Comune di Roma, con particolare riferimento alla eliminazione delle barriere dei caselli di Guidonia-Settecamini e Lunghezza”. Lo dichiara la deputata dem Stefania Pezzopane, della presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“Fortunatamente – conclude Pezzopane – grazie ad un emendamento presentato dal Partito Democratico, è già in vigore una specifica clausola sociale a tutela del personale della società Toto Costruzioni S.p.a. Inoltre, l’attività e l’impegno dei democratici hanno già garantito la sospensione degli aumenti tariffari previsti dalla convenzione con la società Strada dei Parchi. Ma il nostro impegno è quello di fare ancora di più per i pendolari che utilizzano quel tratto autostradale, fino ad ottenere l’abolizione totale dei pedaggi. E’ giusto dare in concessione al privato infrastrutture pubbliche a patto però che questo produca effetti virtuosi ben visibili sulla gestione, sull’economia e sulla sicurezza degli utenti e cittadini che le utilizzano. Oggi è l’ultima seduta di questa legislatura e sono molto soddisfatta di questo importante impegno ottenuto dal governo.”

03/08/2022 - 12:15

“Bisogna anzitutto dare atto a Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli di avere compiuto un atto che è al tempo stesso di generosità e di intelligenza politica, quando hanno tolto dal tavolo il tema dell’uninominale. Per noi sono interlocutori importanti, e sono più le ragioni che ci uniscono che quelle che ci dividono. La campagna elettorale del Pd ruoterà attorno ai temi dell’ambiente, dei diritti, del lavoro, della giustizia sociale, per noi quindi è naturale l’interlocuzione con i Verdi e con la Sinistra. Nel confronto tra il segretario Letta e loro ci saranno certamente motivi di conferma di un lavoro comune, anche perché ieri è nato anche in Italia quel percorso che ha già visto in Europa lavorare insieme liberali, democratici, socialisti, ambientalisti, sinistra e radicali che ha prodotto l’Europa della solidarietà sui vaccini e sul Recovery Fund e che rappresenta un’idea alternativa all’Europa dei nazionalismi e dei sovranismo rappresentata dalle destre italiane”.

Lo ha dichiarato oggi l’on. Enrico Borghi, della segreteria nazionale Pd, intervenendo al programma “Omnibus” su La7

02/08/2022 - 19:18

"Oggi approviamo alla Camera la legge di delegazione europea 2021. Con questo provvedimento adeguiamo l'ordinamento italiano alla normativa europea, scongiurando nuove procedure d'infrazione e adeguando l'Italia agli standard europei, in numerosi settori, anche grazie al lavoro svolto dal presidente Draghi. L'Italia è tornata ad avere un ruolo autorevole all'interno dell'Ue. In questo il Partito democratico ha svolto un lavoro decisivo. Non permetteremo che questo enorme lavoro vada perduto, anzi cercheremo in ogni modo di rafforzare il ruolo dell'Italia in tutti i tavoli europei. Il nostro Paese ha avuto un ruolo di primo piano anche nell'adozione delle misure rivoluzionarie di risposta alla nuova emergenza, dopo quella pandemica, che ci sta attanagliando, la guerra inaccettabile scatenata dalla Russia contro l'Ucraina.
Oggi rivolgiamo una domanda semplice a questo Parlamento e al nostro Paese: chi ha difeso davvero gli interessi della nostra comunità italiana a livello europeo in questi anni, i sovranisti di Orban e Le Pen o i democratici e progressisti rappresentati anche in Europa dal Partito Democratico e da figure di primo piano come Paolo Gentiloni o il compianto David Sassoli? Approvando questa legge non solo facciamo in modo che l'Italia possa usufruire a pieno titolo dei fondi del Pnrr, ma diamo all'Italia la possibilità di affrontare al meglio le sfide del futuro. Noi siamo per avanzare verso gli Stati Uniti d'Europa e il Partito Democratico sta svolgendo un ruolo di primo piano in questa direzione".

Lo ha detto in Aula Piero De Luca, vicepresidente dei deputati Pd, dichiarando il voto favorevole del Pd alla legge di delegazione europea 2021.

02/08/2022 - 18:52

“Il PD della Toscana, per tramite della sua segretaria Simona Bonafè, ha presentato alla segreteria nazionale una lista di possibili candidati in cui compaiono anche i nomi dei parlamentari uscenti di tutte le province, compresa Firenze. Si tratta di un gesto che dà merito a chi in questi anni ha sempre lavorato per il bene del partito e rispettando il mandato ricevuto dagli elettori. Un fatto tanto più significativo in quanto avviene nel giorno in cui il pd trova un accordo politico importante con Azione e Più Europa, nel segno di quelle politiche riformiste che ci hanno visti impegnati in Parlamento durante questi anni difficilissimi, che hanno segnato uno dei tornanti più impegnativi della nostra storia repubblicana”. Lo dichiara l’onorevole Rosa Maria Di Giorgi, capogruppo Pd in Commissione Cultura scuola Università, ricerca e sport della Camera.

“Il lavoro dei parlamentari è decisivo e contribuisce a cambiare i territori attraverso norme e ricerca finanziamenti.  Determinante quindi il raccordo fra le istituzioni, da cui deriva il riconoscimento del lavoro intenso che, come parlamentari, abbiamo compiuto negli anni. Le polemiche di questi giorni a Firenze sui nomi da proporre le giudico davvero superflue e fuorvianti per gli elettori che nel proprio territorio conoscono bene sia i parlamentari uscenti che le nuove proposte che saranno sottoposte alla decisione nazionale" prosegue Di Giorgi.

“Sono certa che la scelta di includere anche noi, parlamentari di esperienza, nella rosa di nomi, così come indicato e votato dalle direzioni  cittadina e metropolitana, sarà apprezzata anche dagli amministratori locali, a partire dal sindaco di Firenze, che conosce bene il contributo dato in questi anni dal lavoro di noi parlamentari fiorentini, con i propri emendamenti nelle varie leggi di bilancio fino alla vicenda delle  risorse per lo stadio,  dai ristori durante l’emergenza Covid, al sostegno al Maggio, fino  ai tanti finanziamenti nazionali destinati ai progetti della Cultura, fino ai fondi del PNRR” conclude Di Giorgi.

02/08/2022 - 18:39

<Ottima notizia l’intesa con Azione/+Europa. Lo spirito europeista da un lato e l’attenzione per la promozione dei diritti e la questione sociale e ambientale dall’altro espresse dalle forze socialdemocratiche e liberali rappresentano una garanzia per l’Italia di domani. Si compone quella proposta al paese di un futuro all’insegna dell’equità, dell’inclusione e dell’europeismo per vincere le elezioni e battere le destre. L’Italia conta più dei singoli partiti, grazie a Letta, Calenda e Della Vedova per l’impegno e la responsabilità>.

Così Graziano Delrio, deputato Pd.

02/08/2022 - 17:14

<Un’intesa nel nome dell’Italia e dell’Europa, della lotta senza tregua alle disuguaglianze, della tutela dell’ambiente, della promozione dei diritti per vincere le elezioni e dare vita ad un governo di progresso capace di consolidare la crescita e affrontare con credibilità l’emergenza economica e sociale proseguendo l’azione straordinaria e importante svolta in questo diciotto mesi dall’esecutivo guidato da Mario Draghi. Con Azione/+Europa si allarga il campo dell’alleanza che condivide e propone al Paese una visione alternativa alle destre guidate dalla Meloni che, seguendo l’esempio di Orban, Le Pen, Kaczynski e Abascal, puntano ad allontanarci dall’Europa e a mettere in discussione i diritti e le libertà proprio come sta accadendo negli Stati governati dai loro amici. Stare con noi vuol dire salvare l’ambiente, con loro tornare al nero fossile, con noi sentire come casa propria l’Europa con loro ridestare gli egoismi nazionalisti, con noi la società aperta ed inclusiva con loro la negazione dei diritti e dei progressi sociali>.

Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera.

02/08/2022 - 16:48

“Le Istituzioni devono darsi l’obiettivo di valorizzare una nostra eccellenza unica al mondo, il nostro fiore all’occhiello, quella dei gruppi sportivi militari e civili. Parliamo di discipline sportive che, pur avendo meno sponsor pubblicitari, riescono a portare a casa le maggiori soddisfazioni in termini di medagliere in tutte le competizioni sportive. Con i risultati dell’indagine conoscitiva presentata oggi alle commissioni congiunte Difesa e Cultura mettiamo il Parlamento in condizione di assumere le migliori determinazioni per potenziare questo settore garantendone sempre maggiori successi, anche nel recupero di immobili abbandonati favorendo insieme l’attività sportiva dei più giovani. Nel corso delle audizioni, anche in relazione a quanto riscontrato durante i sopralluoghi effettuati, sono emerse alcune questioni che necessitano di valutazioni e interventi normativi. Mi riferisco, ad esempio, all’opportunità di valorizzare maggiormente il contributo che tali organismi possono svolgere a favore dello sport nazionale. Mentre un’ulteriore questione riguarda il ‘futuro dell’atleta’. Il periodo di vita lavorativa che inizia quando, per limiti di età, l’atleta è costretto a smettere l’attività sportiva agonistica. La norma è quella di prevedere un nuovo cammino all’interno del Corpo a cui appartiene o di restare come tecnico nel gruppo sportivo”.

Così il deputato dem, Roger De Menech, relatore dell’indagine informativa.

02/08/2022 - 16:20

“La ferrovia Ivrea-Aosta va elettrificata, occorre però intervenire salvaguardando il patrimonio storico e culturale e creando minori disagi possibili ai cittadini. Per questi motivi mi sono attivato con il Ministero delle Infrastrutture che ha assicurato la sua disponibilità ad incontrare l'amministrazione di Ivrea per verificare la fattibilità della loro proposta. I cantieri, se venisse confermato questo programma di lavori, avrebbero infatti gravi ripercussioni sulla viabilità cittadina e per anni sul traffico ferroviario; potrebbero inoltre danneggiare alcuni luoghi di pregio come il Lungo Dora. L’obiettivo è quello realizzare l’opera nei tempi stabiliti coinvolgendo il territorio e le comunità locali e garantendo la sostenibilità ambientale dell’infrastruttura”.

Così Davide Gariglio, capogruppo Pd in commissione Trasporti, sulle criticità dell’attuale progetto della tratta ferroviaria che interessa la cittadina piemontese.

02/08/2022 - 15:59

“È iniziata la remuntada!”. Così su twitter il deputato della segreteria nazionale del Pd, Enrico Borghi, a proposito del patto siglato dal Pd con Azione + Europa in vista delle elezioni politiche del 25 settembre.

02/08/2022 - 15:43

In questi anni da destra solo inutili strumentalizzazioni

“Il via libera della Commissione Europea alla revisione degli impegni assunti dall’Italia su Mps è un risultato importante e fondamentale per consolidare la ripresa della banca, garantire i lavoratori, salvaguardare il marchio ed il legame dell’istituto di credito con il territorio. Tutte tematiche che ci auguriamo di veder ben tradotte nel piano industriale della banca. Questo successo è stato ottenuto anche grazie all’impegno del Partito Democratico, in primo luogo del segretario Enrico Letta, e all’azione e alla credibilità del governo Draghi. Quel governo osteggiato e fatto cadere da forze politiche come Lega e Fdi che fino a oggi hanno strumentalizzato la vicenda con slogan inutili e demagogici”.

Così il deputato Pd in commissione Finanze, Luca Sani.

02/08/2022 - 15:42

Con Serracchiani e Viscomi, esperti, economisti e sindacalisti

Trasformare le sfide organizzative che l’innovazione digitale pone al mondo del lavoro in reali opportunità per le persone e le comunità territoriali meridionali. Questo è l’argomento dell’Agorà democratica - #smartworking #southworking - organizzata per il 5 agosto a Pizzo (VV). Nella suggestiva cornice del centro storico napitino esperti e testimoni privilegiati, saranno chiamati a condividere esperienze e riflessioni utili per trasformare le potenzialità offerte dal lavoro prestato da remoto in strumento concreto di valorizzazione dei nostri borghi, da attrezzare non solo con una infrastrutturazione materiale e immateriale funzionale (dorsali digitali e spazi di coworking, tanto per fare qualche esempio), ma anche con un assetto adeguato dei servizi necessari per assicurare la residenzialità. Introdotti da Antonio Viscomi, capogruppo Pd in commissione Lavoro alla Camera, e moderati da Paola Sorace, ne discuteranno: Roberto Ceravolo (Vodafone), Francesco Biacca (EverMind), Mario Mirabile (Southworking), Alessia Corigliano (esperta marketing), Domenico Marino (economista UniRC), Marco Schirripa (giurista UniRC), Francesco Cicione (Entopan), Francesca Conocchiella (Kalacouture), Francesco Esposito (Fismu) e Angelo Sposato (Cgil Calabria). A loro si affiancheranno, in un indirizzo di saluto, Carlo Capocasale e Giovanni Di Bartolo (segretari Pd del circolo di Pizzo e della federazione provinciale di Vibo). Le conclusioni - e quindi le proposte da portare avanti in sede regionale e nazionale - saranno affidate a Nicola Irto, segretario regionale e a Debora Serracchiani, presidente del gruppo Pd alla Camera.

02/08/2022 - 15:32

“Ci siamo sempre battuti come Partito democratico sia a livello europeo che nazionale nei confronti dell’etichettatura ‘a semaforo’ proposta dai francesi, un sistema che non informa i consumatori in modo corretto ma li condiziona.
Le istituzioni, le forze politiche, il mondo agricolo italiano si sono con chiarezza pronunciate sul Nutriscore come un modello di etichettatura che non aiuta i consumatori, non tutela la salute.
L’Italia ha proposto un sistema diverso, il Nutrinform, che al contrario dà al consumatore le informazioni sull’origine e sulle caratteristiche dei prodotti permettendo scelte consapevoli. Vedere il bollino rosso su prodotti come parmigiano reggiano o l’olio d’oliva e in generale su ciò che contraddistingue la nostra dieta dieta mediterranea - riconosciuta
Patrimonio dell’Unesco - non è accettabile. Riteniamo si debba continuare a sostenere il nostro sistema che da’ valore alla salute e all’ambiente.
Una sfida che continueremo in tutte le sedi internazionali ed europee”.

Lo dichiarano in una nota congiunta le deputate del Pd, Antonella Incerti e Susanna Cenni, a proposito del fatto secondo cui la catena Carrefour ha adottato l’etichettura Nutriscore, ed è intervenuta l’antitrust dichiarando che non è ancora universalmente riconosciuto.

Pagine