Carceri: Pd, da governo solo chiacchiere e in manovra solo tagli

  • 27/12/2022

“Dopo l’episodio avvenuto al Beccaria di Milano, tutti gli esponenti della maggioranza e del governo di destra si sono affannati nell’assicurare un cambio di passo per affrontare il tema dell’emergenza carcere e giustizia. Noi però stiamo ai fatti: con la Legge di bilancio sono state tagliate le risorse per questo fondamentale comparto. Avevamo presentato un emendamento alla manovra per ripristinare le risorse al dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, cancellando contestualmente i tagli fatti dal governo, ma la nostra richiesta non è stata accolta.

Carceri: Verini, Renoldi al Dap scelta seria, necessaria continuità con Petralia-Tartaglia

  • 27/02/2022

“Non condivido riserve e perplessità circa la scelta fatta dalla ministra Cartabia di indicare come nuovo capo del Dap il magistrato Carlo Renoldi. Si tratta di un magistrato di grande preparazione, in generale e in particolare sul tema della gestione e dell’umanizzazione dell’ordinamento penitenziario. Il rigore inflessibile nel contrasto alle mafie e alla criminalità organizzata, dentro e fuori dal carcere, non può essere in contrasto con i principi fissati dalla Costituzione. In questo senso stiamo lavorando, per esempio, anche nella riforma dell’ergastolo ostativo.

Carceri: Verini, bene proroga per detenuti in regime di semilibertà contro sovraffollamento e contagi. Ora necessari e urgenti altri interventi per le carceri

  • 22/02/2022

"Quasi due anni fa, dopo lo scoppio della pandemia,  Governo e Parlamento, con la spinta e il sostegno del PD, per evitare sovraffollamento nelle carceri con conseguenti rischi altissimi  di contagio, stabilirono che i detenuti e le detenute che godevano di regime di semilibertà, uscendo la mattina per lavorare, potessero la sera tornare a dormire in altro domicilio. Ciò per evitare  di far rientro in carcere, dopo essere stati tutto il giorno fuori, anche per frenare appunto il contagio da Covid.

Giustizia: Pd, si approvi al più presto legge su minori in carcere, una vergogna da cancellare

  • 10/09/2021

"L’avvenuta scarcerazione delle due donne arrestate per furto, di cui una diventata mamma proprio in questi giorni e l’altra in procinto di partorire, è una buona notizia. Era incredibile il fatto che due donne, in quella situazione, fossero detenute in custodia cautelare in carcere per reati di non grande entità che avrebbero dovuto e potuto essere trattati con misure alternative.

Carceri: Pini, garanti detenuti in commissione ispettiva su violenze, non i dirigenti presenti

  • 02/08/2021

“L’8 marzo 2020  è scoppiata una grave rivolta nella casa circondariale Sant'Anna di Modena nella quale sono morti nove detenuti, direttamente nell’istituto penitenziario o mentre, in condizioni d’emergenza senza che però nessuno li ritenesse in pericolo di vita, venivano trasportati verso altri istituti. Su ciò che accadde in quelle circa 60 ore sono state svolte indagini contro ignoti, con le ipotesi di reato di omicidio colposo e morte come conseguenza di altro delitto.

Carceri: Giorgis, riaprire riflessione su esecuzione penale

  • 21/07/2021

“Le immagini raccolte dalle telecamere del carcere di Santa Maria Capua Vetere lasciano sgomenti.  Condivido le parole della ministra Cartabia. Le violenze e le umiliazioni rivelate smentiscono in maniera drammatica la ricostruzione che venne trasmessa al Ministero: non si trattò affatto di una ‘doverosa azione di ripristino di legalità’. In quelle violenze si è consumato un tradimento della Costituzione e dello Stato di diritto; e le omertà e i tentativi di depistaggio, che successivamente parrebbero essere stati messi in atto, le rendono ancora più gravi e inquietanti.

Carceri: Lattanzio fatti di S.M. Capua Vetere agghiaccianti, necessario il numero identificativo per tutelare stato di diritto

  • 30/06/2021

“Le indagini e le immagini delle violenze dal carcere di Santa Maria Capua Vetere ci restituiscono una realtà agghiacciante: 52 agenti della penitenziaria soggetti a misure cautelari dopo aver torturato, picchiato a sangue i detenuti del carcere durante diverse spedizioni punitive. Fatti terrificanti che gettano ombre sullo Stato e sulla polizia penitenziaria, che ora hanno il dovere di chiarire con piena trasparenza.

Pagine