Governo, Quartapelle: Italia di Draghi europea e solidale con gli alleati è la nostra

  • 18/02/2021

“Facciamo un passo in avanti per rispondere alle esigenze delle famiglie e delle imprese, nell’interesse generale di tutti. Ora tutti dobbiamo avere chiaro che non ci sono altre maggioranze in questo parlamento. In questo momento per la nostra Repubblica l’unità è la forma più alta di responsabilità. Un Paese più unito ha anche più leadership in Europa; difende meglio la democrazia che nel mondo di oggi è l’eccezione e non la regola e puo’ essere spazzata via in ogni istante.

Governo: Piccoli Nardelli, bene su rapporto scuola, società, cultura

  • 18/02/2021

“Ringrazio il presidente Draghi perché nel suo discorso ha dato spazio ai temi della cultura, della scuola, dell’università e della ricerca, focalizzando sulla promozione del capitale umano uno degli obiettivi centrali del progetto di riforme che il suo governo si propone di attuare. Consegnare un Paese migliore ai figli e ai nipoti è una missione che deve tener conto della complessità del sistema scolastico italiano, indagando le cause che hanno determinato fratture e discontinuità nei percorsi formativi.

Governo: Gribaudo, welfare per tutti e per tutte, occorre far presto

  • 18/02/2021

“Le giovani generazioni sono state letteralmente travolte dalla crisi. L’impossibilità di recarsi a scuola ha indebolito la già scarsa capacità del nostro sistema d’istruzione di appianare le disuguaglianze sociali. I tirocinanti sono stati lasciati soli e il blocco dei licenziamenti non ha l’emorragia di posti di lavoro a tempo determinato e di lavoro autonomo.

Draghi: Miceli, bene su obbligo redistribuzione migranti in Ue

  • 17/02/2021

“Ringrazio il Presidente Draghi per aver chiarito che, in tema di migrazioni, il concetto di Solidarietà europea dovrà coincidere con un obbligo di redistribuzione di quote tra Paesi di primo approdo e non. Una ragione in più per dire Sì, senza se e senza ma”.

Così il deputato dem, Carmelo Miceli, responsabile Sicurezza del Pd, su Twitter.

Governo, Cenni: Bene Draghi, agricoltura una delle chiavi per nuovi modelli di crescita

  • 17/02/2021

“Dal discorso di Draghi importante attenzione alla centralità di agricoltura e biodiversita per costruire ripartenza del Paese attraverso nuovi modelli di crescita. Ho trovato nelle sue parole e nelle sue priorità indicazioni molto chiare, preziose per le imprese ed il lavoro agricolo. Innovazione tecnologica, transizione energetica ed ecologica, difesa del suolo, qualità del lavoro e dei lavori Green, potranno essere direttrici per l’agricoltura, già oggi fondamentale presidio ambientale, economico e sociale.

Governo: Di Giorgi, da Draghi discorso all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte, bene centralità scuola e istruzione

  • 17/02/2021

“Un discorso sobrio, concreto, pieno di impegni chiari e percorribili: la prima di Mario Draghi al Senato ci lascia un'ottima impressione e  la consapevolezza di avere di fronte un lavoro difficile, ma allo stesso tempo, tutte le energie necessarie per assolverlo in maniera efficace. Fondamentale la scelta di dare centralità al sistema dell'istruzione e della ricerca nel suo complesso, così come l'attenzione al lavoro e ai temi sociali, compresi quelli del volontariato.

Governo: Soverini, molto bene Draghi sugli istituti tecnici superiori

  • 17/02/2021

“Ringrazio il Presidente Draghi per l’enfasi data alla rilevanza della formazione professionalizzante degli istituti tecnici superiori (ITS) per l’occupazione e la crescita del sistema produttivo italiano, includendola tra i primi punti del suo intervento al Senato.
Come Partito Democratico siamo fortemente impegnati per la  riforma e il rafforzamento del sistema degli istituti tecnici superiori e stiamo presentando provvedimenti e riforme in tal senso”. Lo dichiara il deputato dem Serse Soverini.

Pd: Lattanzio, su questione femminile urge cambio di passo, battaglia di tutti

  • 15/02/2021

“E’ inutile negare che sia emersa con forza una questione femminile dentro il partito. Che però non riguarda solo le donne o perlomeno non dovrebbe essere una battaglia solo di esse ma condivisa da tutti. E’ una questione fortemente democratica. Non una questione di soli numeri. E tantomeno di compensazione, concordo con Anna Ascani. La vera riflessione va fatta sulla tipologia di leadership, nel Pd come in tutte le organizzazioni complesse.

Pagine