15/03/2023 - 10:54

“Oggi si celebra la XII Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare. Ci sono ancora troppa poca consapevolezza e troppa disinformazione: i DCA non hanno un’unica fisicità e possono essere vissuti in una miriade di forme diverse. Spesso non li riconosciamo, talvolta le sottovalutiamo, altre volte ancora inconsapevolmente le promuoviamo, con discorsi dannosi e una cultura del rapporto con nostro corpo che andrebbe assolutamente messa in discussione.

Gli ultimi dati a disposizione, frutto di una ricerca finanziata dal Ministero della Salute, ci parlano di una vera e propria epidemia nascosta, che colpisce in particolare donne e giovani e che purtroppo è sempre più in aumento. La stessa ricerca sottolinea come ci siano delle forti difficoltà di accesso alle cure in molte regioni relativamente a tali disturbi e questa situazione necessita di azioni nazionali forti, oltre che di un grande lavoro culturale.

Per fare prevenzione e sostenere chi oggi soffre di un disturbo alimentare serve anche una politica che dica “io ti vedo”.

Per questo ho proposto al gruppo del Partito Demcoratico alla Camera, su mia iniziativa, di indossare un fiocchetto lilla: siamo sensibili a questo tema, che, come tutto l’ambito del benessere psicologico, merita consapevolezza e responsabilità da parte di tutta la politica”. Lo dichiara la deputata del Pd, Rachele Scarpa.

14/03/2023 - 18:39

“Bocciata in commissione al Senato la proposta di un Regolamento Ue che chiede il riconoscimento dei diritti dei figli anche delle coppie dello stesso sesso in tutti i Paesi membri. Nel frattempo il governo fa pressioni sul sindaco di Milano affinché non registri più i figli delle famiglie omogenitoriali. Sembra una gara al regresso: vediamo chi riesce a togliere più diritti, a bloccare, neutralizzare o smontare qualsiasi pezzo di legislazione in favore dell’uguaglianza. Un torto fatto non solo alla comunità LGBTQIA+, ma anche a tutti i bambini che avrebbero il sacrosanto diritto di vedere riconosciuti i loro genitori come tali. Solidarietà alle amministrazioni e alle famiglie che, in questo clima da Ungheria, resistono. Resisteremo anche in Parlamento: non lasceremo che questa destra retrograda, che esce sempre più spesso allo scoperto, ci porti indietro sul tema dei diritti”. Lo dichiara la deputata democratica Rachele Scarpa, della commissione Politiche Ue della Camera.

14/03/2023 - 14:37

“"Io, il mio discorso l'ho fatto. Ora voi preparate il discorso funebre per me". Con queste parole Giacomo Matteotti salutava i compagni di partito il 30 maggio del 1924, al termine del suo ultimo discorso alla Camera, in cui accusò di brogli il governo Mussolini, che quell'anno strappò una vittoria elettorale con manganello e minacce. Il 10 giugno verrà rapito e ammazzato da una squadra fascista. Trovo sconcertante che il presidente di una società pubblica, la 3-I, messo lì proprio dal governo, si senta legittimato a fare proprio il discorso in cui Mussolini si faceva carico di essere il mandante morale e politico dell'omicidio Matteotti. C'è un clima pericoloso, è grave sentirsi liberi di condividere quelle parole. Continueremo a camminare sulle gambe di Matteotti, la sua lotta e il suo valore devono rimanere più vivi che mai”. Lo dichiara la deputata del Pd, Rachele Scarpa.

13/03/2023 - 19:12

Dichiarazione di Rachele Scarpa, deputata Pd
Apprendo dalla stampa che il governo starebbe esercitando pesanti pressioni sul sindaco Sala perché non registri più i figli delle famiglie arcobaleno. Se confermate, queste pressioni sarebbero l’ennesimo atto ostile del governo, non solo contro la comunità LGBTQIA+, ma contro dei bambini il cui unico interesse da tutelare sarebbe quello di veder riconosciuti i loro genitori come tali. Esprimo vicinanza a quelle famiglie e a quelle amministrazioni che riescono ad avere la sensibilità per superare un vuoto legislativo grave e fuori dal tempo e chiedo al governo, almeno, di lasciarle in pace, se non è in grado di prendersi la responsabilità di intervenire direttamente per normare finalmente quelle registrazioni e per portare l’Italia avanti, anziché indietro, quando si parla di famiglie, diritti e uguaglianza.

08/03/2023 - 15:12

“Si è tenuta la prima riunione dell'intergruppo parlamentare per la tutela e la promozione del benessere psicologico. Ampia e trasversale la partecipazione: hanno presenziato parlamentari da diverse forze politiche, sia di opposizione che di maggioranza.

Abbiamo dato un segnale di presenza, attenzione e consapevolezza rispetto all’aumento diffuso del disagio psicologico e alla necessità di risposte urgenti.

È emersa con particolare forza la necessità di intervenire non più solo a livello emergenziale, per ambiti isolati, ma di dare al lavoro dell’intergruppo un approccio teso alla promozione del benessere e delle competenze psicologiche, individuali e collettive. L’atteggiamento propositivo e cooperativo di tutti i partecipanti fa ben sperare nel lavoro del gruppo: nei prossimi mesi si procederà con approfondimenti, audizioni, indagini conoscitive, e non mancheranno le occasioni di costruire specifici percorsi parlamentari e legislativi.

È il momento che la politica si assuma la responsabilità di agire, istituendo servizi attualmente inesistenti, partendo dalle due principali infrastruttura sociali, scuola e sanità, al fine di rendere accessibili le competenze psicologiche a chiunque: il tema dell’accesso rimane, infatti, uno dei più grandi ostacoli.

Confidiamo, insieme, che a partire dal lavoro le forze politiche coinvolte possano costruire risposte concrete e strutturali al grido di urgenza lanciato anche in questi giorni dalle giovani generazioni”. Lo dichiara la deputata del Pd, Rachele Scarpa, promotrice dell’intergruppo parlamentare per la tutela e la promozione del benessere psicologico.

07/03/2023 - 15:33

“Oggi alla Camera abbiamo dovuto assistere a una incredibile azione pilatesca del ministro Piantedosi. Il ministro, invece di illustrare chiaramente la catena di comando che ha portato alla scelta di attivare solo un’operazione di polizia e non una di soccorso, invece che scusarsi per le sue vergognose dichiarazioni, si è nascosto dietro le forze dell’ordine, scaricando le responsabilità ed autoassolvendosi. Le domande rimangono tutte lì: perché si sono aspettate ore per attivare la Sar? Perché la segnalazione di Frontex sulla risposta termica dell’imbarcazione è stata ignorata? Piantedosi ha definito queste domande ‘offensive’. Di offensivo c’è solo il continuo e indegno scaricabarile del ministro, il quale dimostra ancora una volta la sua inadeguatezza al ruolo che ricopre”.

Così la deputata dem in commissione Politiche europee, Rachele Scarpa.

05/03/2023 - 15:02

“Voglio chiedere una cosa alla politica, senza retorica: cosa state facendo?

Ha ragione Emma Ruzzon, che, in seguito alla morte di un’altra studentessa per ragioni legate al percorso di studi, rilancia con forza la necessità di occuparsi di benessere psicologico.

L’appello del mondo giovanile e studentesco va ascoltato. Non possiamo più commentare una tragedia dietro l’altra: dobbiamo darci una strategia per cominciare a prevenire e a promuovere il benessere psicologico, nei luoghi di istruzione e non solo.

Il 7 marzo si riunirà per la prima volta l’Intergruppo parlamentare da me promosso per la tutela del benessere psicologico.

Auspico che sia una prima occasione per affrontare, senza partigianerie, il tema, e trovare delle risposte concrete con cui rispondere al grido dei giovani.

Serve l’impegno e la responsabilità di tutte le forze politiche. Altrimenti avrà ragione Emma, che in un’altra occasione ci ha provocati: “Una politica che non si occupa di queste cose è una politica che non ci serve”. Lo dichiara la deputata del Pd, Rachele Scarpa, promotrice dell’intergruppo parlamentare per la tutela del benessere psicologico.

02/03/2023 - 16:33

In provincia di Enna degli studenti che organizzano nella piena legittimità un incontro informativo, con associazioni riconosciute, sulla legalizzazione della cannabis vengono interrotti, identificati e intimiditi. A quanto pare anche informarsi, discutere, organizzare un dibattito critico tra le mura della scuola è un problema, se si tratta di un argomento tabù per l’attuale maggioranza. Le scuole sono palestre di democrazia: non c’era giustificazione alcuna per interrompere l’assemblea organizzata dai rappresentanti. Così funziona il proibizionismo: diventa un problema anche conoscere, informarsi e parlare. Qualcuno potrebbe accorgersi che la criminalizzazione della cannabis, in Italia, ha portato solo problemi, e che sarebbe #megliolegale. Solidarietà agli studenti del liceo Majorana-Cascino e a Meglio Legale.

02/03/2023 - 10:52

"Di nuovo un senso di forte spaesamento e cordoglio di fronte a un’altra ragazza che sceglie di togliersi la vita, probabilmente a causa degli esami universitari. Siamo stanchi di piangere i nostri coetanei. Di fronte a tante tragedie, che si ripetono dentro il medesimo drammatico schema, io non voglio rassegnarmi al senso di impotenza. Possiamo e dobbiamo attivarci, dentro e fuori il Parlamento, quantomeno per per dare al nostro Paese un servizio di psicologia di base, ancorato e interconnesso al sistema di istruzione, con cui intercettare e prevenire le difficoltà prima che si trasformino in tragedie. Un pensiero di vicinanza alla famiglia e agli affetti di Diana Biondi". Lo dichiara la deputata dem Rachele Scarpa.

01/03/2023 - 16:19

Non può essere festa della donna, per la Meloni, senza un attacco alle donne trans. Ma quanto ci vuole, a capire che l’esistenza delle persone trans non mette in discussione quella di tutte le altre? Io sono nata donna e tale mi sento, ma non mi sentirei mai minacciata nella mia identità da chi vive diversamente il rapporto con il proprio corpo o alla propria identità di genere. “Le donne sono le prime vittime dell'ideologia gender”, dice Meloni, ma io non ho ancora capito precisamente che cosa sia. Mi sembra che, a danneggiare le donne, ci stia già pensando questa maggioranza, che ha trasformato opzione donna in “opzione mamma” e che continua a presentare progetti di legge marcatamente antiabortisti. Le persone trans, invece, di questa propaganda sono vittime per davvero: le notizie di aggressioni, pestaggi e omicidi di matrice transfobica purtroppo sono spaventosamente frequenti. Lasciate la comunità trans in pace: la loro esistenza non minaccia la vostra, la cultura dell’intolleranza e della negazione che state alimentando le mette tutte in pericolo.

Così la deputata del Pd Rachele Scarpa.

28/02/2023 - 11:08

“Sono d'accordo con Landini e supporto la sua proposta: sì alla settimana lavorativa di quattro giorni.

L’Italia oggi non è all'avanguardia sul rispetto della dignità dei lavoratori e delle lavoratrici, ma se avviamo subito delle sperimentazioni potremo non essere ancora una volta fanalino di coda dell’Europa.

È un obiettivo ambizioso, richiederà tempo, ma gli esempi virtuosi esistono già, con risultati straordinari sul benessere psicologico di lavoratori e lavoratrici.

Dobbiamo iniziare a dare più valore al nostro tempo: è una sfida di progresso, in un mondo del lavoro che sta già venendo rivoluzionato dalle nuove tecnologie. È una questione di giustizia, di redistribuzione ma anche di pragmatismo e razionalità.

Il Ministro delle Imprese e Ministra del Lavoro considerino questa opzione: se hanno coraggio avviino subito le sperimentazioni su tutto il territorio nazionale, scopriranno presto le ricadute positive, anche in termini occupazionali”. Lo dichiara la deputata del Pd, Rachele Scarpa.

27/02/2023 - 20:27

Dichiarazione di Rachele Scarpa, deputata Pd

Elly Schlein è la nuova segretaria del Partito Democratico e voglio farle i più sinceri complimenti e auguri per il tanto lavoro che avrà e avremo da fare. Sono certa che saprà garantire l’unità e la vitalità del partito, due valori importanti che devono sempre viaggiare assieme. Ora abbiamo davvero bisogno dell’energia e dello spirito di servizio di tutte e tutti: dai circoli, alle piazze, al Parlamento abbiamo una grande responsabilità all’opposizione della destra più destra di sempre.

27/02/2023 - 18:18

Dichiarazione di Rachele Scarpa, deputata Pd

Pretendere che le persone non partano da luoghi inabitabili in quanto consumati dai conflitti, dalla fame, dalla povertà o dalla crisi climatica, non solo è incredibilmente cinico, è anche fuori dalla realtà.

A tragedie come questa c’è solo una risposta: canali umanitari sicuri e legali. Tutto il resto sono parole al vento e lacrime di coccodrillo. Dal ministro Piantedosi dichiarazioni inaccettabili, si vergogni .

 

26/02/2023 - 10:11

Provo un dolore profondo per la tragedia avvenuta nel Mar Jonio, l’ennesima strage annunciata. Salvare le vite in mare non può diventare un percorso ostacolato con ogni mezzo da un governo che attua delle politiche disumane. Fare la guerra alle ONG è una scelta assurda: mettiamo in campo ogni mezzo per garantire che nessuno rischi più la vita per raggiungere il nostro paese. “

21/02/2023 - 13:30

La Russa dice che gli dispiacerebbe avere un figlio omosessuale perché vorrebbe, da persona eterosessuale, un figlio che gli somigliasse. Io, da persona che vive nel 2023, da persona queer, da cittadina democratica, vorrei un Presidente del Senato in grado di risparmiarci la sua omofobia. Il vero dispiacere è vedere La Russa ricoprire con tanta arroganza e poco rispetto la seconda carica dello Stato.

Pagine