Covid: Bonafè, governo in stato confusionale

  • 29/12/2022

"Sulla gestione del Covid il governo è in stato confusionale. Mentre una nuova ondata pandemica arriva dalla Cina, la maggioranza premia con un decreto i medici no vax. Negli ospedali la destra fa decadere tutte le misure di precauzione che hanno permesso fino ad ora di salvare vite e proteggere i soggetti fragili ma al tempo stesso il ministro della Salute dispone controlli negli aeroporti e la premier consiglia di utilizzare mascherine e fare tamponi. Tre anni fa non eravamo pronti, oggi errori, sbagli e ritardi sarebbero imperdonabili".

Covid: Graziano, Meloni smentisce decreto. Ritiratelo

  • 29/12/2022

“Governo e maggioranza di destra, dopo aver strizzato l’occhio ai No Vax inserendo in maniera irresponsabile nel decreto Rave la norma che permette il rientro nelle corsie dei medici che avevano rifiutato di vaccinarsi, deve adesso ritirare questo testo. Sono ancora in tempo per farlo. Il decreto, infatti, dice l’esatto contrario di quanto va ora affermando la stessa presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e come avevo detto questa notte intervenendo in Aula, anche il ministro della Salute, Orazio Schillaci, smentirà le decisioni assunte nel decreto.

Dl rave: Simiani, governo Meloni nel caos, premia medici no vax con la nuova allerta mondiale

  • 29/12/2022

“La decisione del ministro della Salute, Orazio Schillaci, di effettuare il tampone ai cittadini provenienti dalla Cina è giusta e tempestiva ma il messaggio che il governo Meloni sta dando in questi giorni, imponendo in Parlamento la fiducia sul decreto rave, dove sono presenti norme che condonano i medici no-vax, è sconcertante. Con queste scelte contraddittorie e pericolosissime, si disorientano i cittadini, si infanga la memoria di tutti gli operatori sanitari che hanno sacrificato la vita in questi anni per soccorrere i malati e non si tutelano i soggetti deboli”.

Dl rave: Casu, governo riconsideri scelte su medici no vax e mascherine su trasporti

  • 29/12/2022

“Il governo riconsideri il parere contrario agli odg del Partito Democratico per la reintroduzione dell'obbligo di mascherina nei mezzi di trasporto se il virus dovesse continuare a crescere! Mentre a Malpensa una persona su due proveniente dalla Cina è positiva e i numeri dei morti tornano a crescere anche in Italia, la destra con il decreto rave condona le scelte dei medici no vax e si rifiuta di agire per impedire che treni, traghetti, aliscafi, pullman, aerei e bus possano trasformarsi in dei covid party”.

Dl Rave: Furfaro, La maggioranza si fermi, follia le norme su Covid

  • 28/12/2022

“Le notizie preoccupanti che arrivano dalla Cina e le conseguenti azioni prese dal Ministro Schillaci sui tamponi obbligatori per i passeggeri in arrivo e in transito dalla Cina dimostrano che le misure sul Covid contenute nel decreto Rave sono una follia antiscientifica. Qui non stiamo parlando della contrapposizione di idee tra destra e sinistra, ma della vita della gente. La maggioranza si fermi, ascolti la scienza, serve misura e cautela. L’approccio antiscientifico e liquidatorio di queste prime settimane rischia di mettere a rischio mesi di cautele, fermatevi”

Covid: Simiani, da Cina notizie allarmanti, valutare misure prevenzione su Tpl

  • 28/12/2022

“Le notizie dalla Cina sull’aumento esponenziale dei contagi e la decisione della giunta di destra della Regione Lombardia di effettuare il tampone ai viaggiatori provenienti dallo stato asiatico all’aeroporto di Malpensa testimoniano come il Covid vada tenuto ancora sotto controllo. La vaccinazione con la quarta dose deve essere incentivata e l’uso della mascherina dovrebbe essere almeno consigliata nei mesi invernali nei luoghi chiusi ed affollati.

Edilizia: Pd, rischio blocco lavori per fiammata prezzi materiali

  • 16/06/2021

“I numeri parlano chiaro, è in corso un forte aumento dei prezzi dei materiali per le costruzioni, a partire da quelli siderurgici, acciaio e ferro, ma anche polietilene, rame, petrolio, cemento. L'Ocse attribuisce tale dinamica dei prezzi all'impennata repentina della domanda del settore delle costruzioni in Cina che ha causato un effetto a cascata, soprattutto in Europa. Tali rincari mettono in difficoltà imprese, artigiani, famiglie, rischiano di frenare i lavori privati e pubblici e di rallentare la difficile ricostruzione dei territori colpiti dai terremoti.

Ue, De Luca: inaccettabili sanzioni Cina a eurodeputati, Farnesina convochi ambasciatore

  • 24/03/2021

“Dalla Cina inaccettabili sanzioni imposte agli Eurodeputati. Appoggiamo con forza la richiesta di convocazione dell'Ambasciatore cinese da parte della Farnesina.
Gli Europarlamentari non possono essere soggetti a misure restrittive per lo svolgimento delle proprie attività!”. Lo scrive su twitter Piero De Luca, capogruppo Pd in commissione Politiche Ue di Montecitorio.

Pagine