Medio Oriente: Fassino, Italia sia parte attiva per soluzione politica

  • 19/05/2021

“Tutti viviamo questi giorni con angoscia, di fronte a un ennesimo scontro armato tra Hamas e Israele, che provoca altri lutti, sofferenze, distruzioni, scavando un solco ancora più profondo di rancore, voglia di vendetta, odio. Per questo la priorità assoluta è fermare l’escalation militare”.

Israele: Fassino, cordoglio per vittime sul Monte Meron

  • 30/04/2021

"Profondo cordoglio per la tragedia avvenuta sul monte Meron in Galilea. Sono arrivate scene devastanti e drammatiche dall’evento Lag B'Omer. I miei pensieri e vicinanza alle famiglie delle vittime e al popolo di Israele”. 

Lo scrive su Twitter Piero Fassino, presidente della Commissione esteri della Camera dei deputati, sull’incidente avvenuto questa notte durante un raduno religioso tenuto sul monte Meron in occasione della festa di Lag Ba’omer. 
Tags: 

MO: Pd, annessione unilaterale violazione del diritto internazionale

  • 25/06/2020

La commissione Esteri incontri ambasciatori di Israele e Palestina

“La prospettiva di un'annessione unilaterale di parte della Cisgiordania è molto preoccupante. Come dichiarato dal Segretario Generale dell'ONU Guterres, essa sarebbe una grave violazione del diritto internazionale che danneggerebbe la prospettiva di una soluzione a due Stati e la ripresa dei negoziati.

MO: appello deputati al Presidente del Consiglio Conte affinché si attivi per scongiurare annessione di alcuni territori della Cisgiordania da parte di Israele

  • 22/05/2020

“Signor Presidente, come Lei sa, il 20 aprile scorso Benjamin Netanyahu e Benny Gantz hanno raggiunto un’intesa per varare in Israele un «governo di emergenza», entrato ufficialmente in carica il 17 maggio, che nel suo programma contiene il progetto, ispirato dal Presidente americano Donald Trump, da sottoporre alla Knesset il prossimo 1 luglio, di annessione di alcuni territori della Cisgiordania.

Israele, M.Di Maio: Diritto alla difesa da salvaguardare, Italia si impegni per evitare escalation

  • 26/03/2019

“Il lancio di un missile da Gaza verso abitazioni civili a nord di Tel Aviv preoccupa profondamente. Nel manifestare solidarietà alla famiglia colpita dal razzo (per fortuna senza vittime, ma con 7 feriti), va fermamente ribadito il diritto di Israele alla difesa della propria sicurezza e occorre che l’Italia sia in prima fila nel promuovere una soluzione pacifica che fermi sul nascere qualsiasi escalation di violenza”. Lo afferma il deputato Marco Di Maio, componente della Commissione Affari costituzionali della Camera e dell’associazione interparlamentare di amicizia Italia-Israele.

Israele: Quartapelle, governo medi per evitare escalation

  • 25/03/2019

“Israele ha diritto a esistere e non può vivere sotto la minaccia dei bombardamenti indiscriminati di Hamas”. Lo dichiara Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera, a proposito del razzo lanciato da Gaza su Tel Aviv.

“Chiederemo nei prossimi giorni al governo italiano come intende promuovere iniziative di mediazione per evitare una escalation tra le parti”, conclude.

Iran: M.Di Maio, dopo minacce a Israele, Italia prenda distanze

  • 11/01/2019

“Il portavoce delle Guardie Rivoluzionarie di Teheran ha affermato che gruppi terroristici in Libano e Palestina vogliono attaccare Israele per ‘terminare l’esistenza di un regime falso e criminale’. L'Italia prenda subito le distanze da queste parole gravi e pericolose”. Lo dichiara Marco Di Maio, deputato del Partito democratico, a proposito delle dichiarazioni del generale Ramezan Sharif, portavoce delle Guardie rivoluzionarie iraniane su Israele.

Israele: Pd, comunità internazionale condanni parole di Rouhani

  • 27/11/2018

“Le parole con cui Sabato il leader iraniano Rouhani,  ha nuovamente definito lo Stato d’Israele un “tumore canceroso” fondato dai paesi occidentali per difendere i propri interessi in Medio Oriente, sono inaccettabili e pericolose.

Nell’esprimere la nostra solidarietà allo Stato d’Israele per questo ennesimo episodio, facciamo appello alla comunità internazionale perché faccia sentire la propria solidarietà ad Israele, perché quelle frasi vengano universalmente condannate con forza e la posizione iraniana contrastata in tutte le sedi”.

Pagine