Privacy: Borghi, bocciatura riconoscimento facciale Viminale è successo Pd

  • 16/04/2021

“Un successo dell’azione del Partito democratico e dei deputati Pd grazie al lavoro di Filippo Sensi. Il Pd è il partito della sicurezza e dei diritti di tutti”.

Così il deputato Enrico Borghi, responsabile Sicurezza del Pd, commenta su Twitter la bocciatura da parte del Garante della Privacy del sistema di sorveglianza del Viminale.

Tags: 

Privacy: Pd, moratoria su riconoscimento facciale per legge a tutela libertà

  • 03/03/2021

“Abbiamo chiesto alla ministra Lamorgese quali sistemi di riconoscimento facciale intenda utilizzare per le attività di competenza del Ministero, o se invece non ritenga opportuno una moratoria in attesa di una migliore definizione della normativa in materia di privacy, in considerazione del fatto che tali sistemi risultano essere sempre più diffusi malgrado le preoccupazioni crescenti in merito alla loro efficienza e ai rischi per la privacy.

Dl intercettazioni: Bordo, garantita privacy e accertamento reati

  • 27/02/2020

“Si tratta di una buona legge: delimita il campo dell’uso delle intercettazioni, consente di separare quelle rilevanti da quelle che non hanno niente a che fare con le inchieste, vieta la pubblicazione di quelle irrilevanti, permette alla difesa di essere protagonista in tutte le fasi delle indagini. Noi del Pd siamo molto soddisfatti per aver contribuito in modo determinante alla stesura di questo testo che introduce norme che garantiscono sia i cittadini, ma anche il lavoro importante degli inquirenti di accertamento dei reati.

Intercettazioni: Morani, obiettivo governo è azzerare rischio-Lanzalone?

  • 24/07/2018

“La proroga dell’efficacia della riforma delle intercettazioni è scelta che, se si ragiona in termini tecnici, risulta inspiegabile”. Lo dichiara Alessia Morani, deputata del Partito democratico e componente in Commissione Giustizia alla Camera, a proposito della decisione del governo di prorogare l’entrata in vigore della riforma sulle intercettazioni.

M5S: Morani, fare chiarezza su gestione dati Rousseau

  • 24/05/2018

“I problemi relativi alla schedatura illecita, alla profilazione indebita e al monitoraggio occulto sollevati dal Garante Ue per la privacy sono allarmanti”. Lo dichiara Alessia Morani, deputata del Partito democratico, a proposito delle dichiarazioni rilasciate dal Garante Ue per la privacy Giovanni Buttarelli sul sistema Rousseau.