Tav: Gariglio, Salvini dirà che pensa solo dopo voto su Diciotti?

  • 14/02/2019

"Mentre Salvini continua la sua perenne campagna elettorale, i suoi 'signorsì' della Lega in Parlamento hanno votato ieri contro la Tav”. Lo dichiara Davide Gariglio, deputato Pd e componente in Commissione Trasporti della Camera, a proposito dell’Alta velocità Torino-Lione.

“Leggiamo che tra un comizio e un tweet il ministro dell'Interno abbia comunque trovato il tempo di leggere la relazione costi-benefici, sarebbe indicativo se riuscisse a commentarla prima del voto sul caso 'Diciotti' della giunta delle elezioni e delle immunità previsto per martedì prossimo”, conclude.

Tav: Gariglio, Lega in Piemonte pro-Tav, in Aula pro-M5S

  • 13/02/2019

“La Camera respinge per 56 voti di differenza la proposta di tutte le opposizioni di mettere subito in votazioni le mozioni sulla linea ferroviaria Torino-Lione”. Lo dichiara Davide Gariglio, deputato del Partito democratico e componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito della proposta di inversione dell’ordine del giorno dell’Assemblea per esaminare le mozioni sulla Tav prima della proposta di legge costituzionale in materia di referendum.

Tav: Delrio, smascherata ipocrisia della Lega. Anche loro contrari a Tav

  • 13/02/2019

"Il no della Lega all’esame immediato delle mozioni sulla Torino-Lione smaschera ipocrisia di Salvini e dei suoi. Vanno avanti da mesi a fare due parti in commedia. Ma la verità è un’altra: neanche la Lega vuole sbloccare i cantieri della Tav. Loro, come i cinquestelle, intendono fermare un’opera strategica per l’economia di tutto il Paese, per l’occupazione, per la salvaguardia dell’ambiente.

Tav: Gariglio, audizione Ponti farsa, Salvini la smetta di nascondersi

  • 13/02/2019

"Nel corso dell'audizione alla Camera dei deputati Marco Ponti ha soltanto difeso la sua relazione senza rispondere alle domande sulle sue posizioni ideologiche No Tav e senza fornire alcuna indicazione oggettiva sui criteri utilizzati per l'indagine costi-benefici”. Lo dichiara Davide Gariglio, deputato del Partito democratico e componente in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito dell’Alta velocità Torino-Lione.

Tags: 

Infrastrutture: Rossi, dopo Tav a rischio anche la Campogalliano-Sassuolo?

  • 12/02/2019

“La comunicazione del ministero delle Infrastrutture all’Autostrada Campogalliano Sassuolo Spa di avvio dell’analisi costi-benefici sul progetto di raccordo tra l’arteria autostradale esistente e il distretto ceramico mette di fatto a rischio la realizzazione dei 14 chilometri di infrastruttura. Un’iniziativa, quella del governo, che giunge nello stesso giorno in cui, attraverso un’altra analisi costi-benefici, si pensa di bloccare la Tav Torino-Lione. Con sistematicità, dunque, Lega-M5s stanno bloccando tutte le opere necessarie per lo sviluppo del nostro territorio.

Tav: Lepri, analisi fatta da professori o falsari?

  • 12/02/2019

"L’analisi costi benefici sulla Tav ha due limiti, tra i tanti". Lo dichiara Stefano Lepri, deputato del Partito democratico, a proposito dell'analisi costi-benefici sull'Alta velocità Torino-Lione.

"Applicano l’ammortamento a 60 anni, mentre il tunnel dura secoli. Considerano ogni entrata per accise e pedaggi autostradali, ma sottostimano le entrate per il pedaggio dei Tir che viaggerebbero su treno. Sono professori o falsari?", conclude.

Tav: Fregolent, Salvini legga relazione e indichi via a suoi yes man

  • 12/02/2019

“Salvini trovi il tempo di leggere la relazione costi benefici sulla Tav e dia una indicazione chiara e definitiva ai suoi ‘yes man’. I parlamentari della Lega stanno infatti aspettando ormai da mesi e non riescono più, soprattutto nei territori del Nord del Paese, a prendere tempo e giustificare questo ridicolo temporeggiamento su un’opera che ormai tutti in Italia, dai cittadini alle imprese, vogliono completare”.

Così Silvia Fregolent, capogruppo Dem in commissione Finanze alla Camera.

Tav: Gariglio, analisi costi benefici da invalidare, non è firmata da tutti commissari

  • 12/02/2019

L'analisi costi benefici pubblicata oggi dal Ministero dei Trasporti è palesemente un atto fazioso senza alcun valore giuridico, legale, tecnico ed amministrativo e non può essere quindi utilizzata per valutare l'opera. Il documento non è infatti stato sottoscritto da tutti i componenti dell'indagine: manca la firma di Pierluigi Coppola, l'unico esperto neutrale presente tra i commissari scelti da Toninelli e che si è peraltro apertamente dissociato dai risultati finali.

Pagine