Autonomia: Piero De Luca, Proposta Calderoli va in direzione opposta alla Costituzione

  • 21/01/2023

“Inviterei gli amici della destra a leggere la Costituzione nella sua interezza. Scopriranno che la Carta prevede la possibilità di forme di autonomia per consentire maggiore efficienza e dinamismo regionale in alcuni settori, ma entro paletti precisi e con criteri ben definiti che tengano conto dell'unità, della solidarietà e della coesione nazionale.

Autonomia: Graziano, Calderoli stanco della verità, ritiri subito riforma

  • 03/01/2023

Se Calderoli si è stancato di sentirsi dire che spacca il Paese, cioè la verità, ritiri subito la bozza di riforma che ha portato in consiglio dei ministri. Diversamente, faccio appello a tutti i parlamentari meridionali di ogni schieramento di fare fronte comune per fermarlo e salvare il Mezzogiorno e l’unità del Paese.

Così Stefano Graziano, capogruppo Pd in commissione Difesa della Camera.

Crosetto: Boldrini, inquietanti parole su funzionari pubblici

  • 28/12/2022

"Il ministro della Difesa Crosetto minaccia 'col machete' chi ha idee diverse dalla sua. Inquietanti parole sui funzionari pubblici. Per il governo Meloni non contano le competenze ma la fedeltà al capo. Così è a rischio l'autonomia della pubblica amministrazione".
Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Partito Democratico.

Manovra: Serracchiani, governo vuole vertici ministeri fedeli non autonomi

  • 28/12/2022

"I dirigenti dei ministeri vanno bene al governo se sono fedeli dice il ministro Crosetto. Non conta se si tratta di funzionari con esperienza, con competenze ma il fatto di “non avere idee diverse” dall’esecutivo e spazzerà via “col machete” quelli in carica. Nessuna autonomia, evidentemente, è gradita. Una visione del funzionamento della macchina pubblica molto grave e preoccupante. Un’altra brutta pagina per questo governo".

Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera

Autonomia: P. De Luca, Lega stravolge Costituzione. Vuole spaccare l'Italia

  • 30/07/2022

“Mi fa piacere che gli amici leghisti richiamino la Carta costituzionale. Dovrebbero però leggerla attentamente tutta. Si renderanno conto in primo luogo che le ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia sono rese possibili dall'articolo 116 della Costituzione nel rispetto dei principi di cui all'articolo 119 della stessa. E quest'ultimo articolo prevede anzitutto la necessità di un fondo perequativo, senza vincoli di destinazione, per i territori con minore capacità fiscale per abitante.

Tags: 

Pagine