Migranti: P. De Luca, da governo Meloni clamoroso autogol

  • 10/11/2022

Dopo aver fatto una spietata e inaccettabile propaganda sulla pelle di pochi naufraghi portati in salvo dalle ong, violando il diritto internazionale e facendo sfoggio di una disumanità vergognosa, il governo ha avuto la capacità di rompere anche i rapporti di collaborazione in Europa, ottenendo una porta in faccia dalla Francia che blocca l’accoglienza di 3500 rifugiati all’interno del piano europeo di redistribuzione dei migranti.

Migranti: Boldrini, in meno di un mese governo Meloni compromette rapporti Italia - Francia

  • 10/11/2022

“È bastato neanche un mese al governo Meloni per compromettere i rapporti di collaborazione Italia-Francia. Il governo dei flussi migratori richiede cooperazione tra Stati. Sfidando provocatoriamente gli altri Paesi si isola e danneggia proprio l’Italia. Un bel capolavoro”.

Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del
Partito Democratico.

Estradizione ex BR dalla Francia: Interrogazione parlamentare trasversale

  • 06/07/2022

Nei giorni scorsi la Chambre de l'Instruction della Corte d'Appello di Parigi ha deciso di negare l'estradizione richiesta dall'Italia per i 10 ex terroristi rossi arrestati nell'ambito dell'operazione 'Ombre rosse' nell'aprile 2021. Tale decisione si basa su una distorta interpretazione degli art. 6 ed 8 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo, in contrasto con quanto indicato dalla stessa Corte EDU in occasione di vicende analoghe.

Terrorismo: Bazoli, amarezza, confidiamo decisione possa essere rivista

  • 29/06/2022

“Non posso che esprimere amarezza per la decisione della giustizia francese di non estradare i terroristi italiani condannati per gravi fatti di sangue. Ma noi ci fidiamo dello stato di diritto, ci fidiamo della magistratura e delle istituzioni francesi, e confidiamo che questa decisione possa essere rivista. Perché ci sono, certo, le valutazioni riguardanti il tempo trascorso dagli eventi, quanto quelle persone siano cambiate da allora.

Francia: P. De Luca, non ammessi equilibrismi, vittoria Macron cruciale per Ue

  • 22/04/2022

Il voto di domenica prossima in Francia è di importanza fondamentale per quel Paese, ma rappresenta un momento cruciale anche per il futuro dell’Europa. Per questo, lo ribadiamo con nettezza, l'intera comunità democratica non nutre alcun dubbio rispetto all’auspicio della vittoria del Presidente Macron. Nell'attuale fase storica così delicata e difficile, infatti, il risultato delle elezioni in Francia può segnare uno spartiacque decisivo per l'intera Unione. Non sono ammessi dunque per quanto ci riguarda equilibrismi o ambiguità di sorta.

Trattato Quirinale: P. De Luca, asse Italia-Francia è spinta per Europa intera

  • 26/11/2021

Il Trattato del Quirinale consolida le relazioni tra Italia e Francia. La cooperazione rafforzata in particolare nei settori della sicurezza, dell'immigrazione, dell'economia, dell'industria, dello sviluppo, della ricerca, della cultura e dell'istruzione, si fonda su diritti, libertà e valori democratici condivisi con un'ispirazione profondamente europeista, volta a perseguire obiettivi comuni per il rilancio del progetto di integrazione comunitario.

Terrorismo: De Maria, Non si dimentichi la strage di Ustica.

  • 28/04/2021

"L'arresto in Francia di ex membri latitanti delle Brigate Rosse è un fatto importante. Giusto essere grati di questo a quel Paese amico. Auspico che la stessa attenzione sia riservata alla strage di Ustica. Per fare piena luce sull'abbattimento del DC9 Itavia resta infatti fondamentale ricevere tutte le informazioni utili da altri Stati alleati dell' Italia, anche dalla stessa Francia". 

Così Andrea De Maria, Deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

Terrorismo: Serracchiani, Scritta pagina importante. Vicini ai familiari delle vittime

  • 28/04/2021

Nel giorno in cui il presidente Macron pone fine alla protezione francese dei terroristi italiani il nostro pensiero va alle vittime innocenti di quella stagione tragica degli anni di piombo ed al dolore dei loro familiari, che da troppo tempo attendono giustizia. E’ una decisione che scrive pagina importante della collaborazione tra Italia e Francia.
Così Debora Serracchiani, capogruppo del Pd alla Camera

Terrorismo: Bazoli, decisione Francia sana finalmente un'ingiustizia

  • 28/04/2021

“La decisione della Francia di arrestare e mettere a disposizione del nostro Paese numerosi ex terroristi condannati per reati commessi negli anni di piombo è una buona notizia. Si pone finalmente fine all’ambigua e discutibile dottrina Mitterand che concesse asilo a tali persone sulla scorta di un presupposto fuorviante e sbagliato, e cioè che essi vennero condannati in assenza di garanzie e di bilanciate regole di diritto.

Pagine