Mes: Piero De Luca, destra cambia idea e rinnega posizioni del passato

  • 08/11/2022

“Rileviamo con piacere che la destra ha cambiato radicalmente idea, rinnegando del tutto le posizioni del passato sul MES. I sovranisti di ieri si riscoprono folgorati sulla via di Bruxelles oggi. Vi ricordate gli slogan ideologici della Lega e FdI contro il MES? Le violente accuse di voler ristrutturare il debito italiano, di confiscare i conti correnti dei nostri cittadini, di commissariare l'Italia, di voler salvare le banche tedesche? Acqua passata. Era tutto uno scherzo, dettato da ragioni di propaganda elettorale.

Governo: Berruto, Meloni sappia che nostra opposizione sarà altrettanto chiara

  • 26/10/2022

“Quello della Presidente Meloni è stato certamente un discorso chiaro, un discorso di destra destra come abbiamo già detto, profondamente ideologico con piano di azione di destra. Una visione di mondo completamente diversa dalla nostra nei contenuti, e grande difficoltà a spiegare il come realizzare poi certe proposte. Prendiamo atto della chiarezza, ma la maggioranza sappia che faremo opposizione con altrettanta chiarezza. A parte la posizione sul conflitto Russia-Ucraina per il resto siamo su posizioni sensibilmente differenti.

Senato: Serracchiani, scelta scellerata e gravissima di chi è andato in aiuto alla destra

  • 13/10/2022

Al primo appuntamento importante la destra dimostra le sue divisioni e Berlusconi e l’ala moderata l’assoluta irrilevanza. Così Ignazio la Russa diventa presidente del Senato solo grazie al comportamento scellerato di una parte dell’opposizione. Andare in soccorso della destra è scelta gravissima. Questa vicenda oscura ci conferma nella convinzione di svolgere con energia, intransigenza e linearità la nostra opposizione alla destra in Parlamento e preparare l’alternativa nel Paese.
Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera

Elezioni: Serracchiani, destra pericolo per le istituzioni

  • 22/09/2022

E anche la Bicamerale la facciamo la prossima volta. C’è un piano della destra per cambiare la Costituzione. Da sola, a colpi di maggioranza, mettendo in pericolo le nostre istituzioni. La vera Meloni la riconosci nei comizi.

Lo ha scritto su Twitter Debora Serracchiani, Capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati

Elezioni: P. De Luca a Berlusconi, i nemici del Sud sono a destra

  • 18/09/2022

“Passano gli anni ma la straordinaria capacità di Berlusconi di capovolgere la realtà resta invariata. Il Pd è l'unica forza politica che ha lavorato per il Mezzogiorno in questi anni, l'unica che sta continuando a difenderlo in queste ore e che lo farà in futuro. I fatti, fortunatamente, sono più forti delle dichiarazioni di Berlusconi. Sul Pnrr, ricordiamo che tutto il centrodestra ha votato contro il 15 luglio 2020. Oggi il Recovery Plan è realtà solo grazie a noi democratici e progressisti.

Elezioni: Ianaro, destra che insegue Ungheria mette a rischio interessi Italia

  • 18/09/2022

“L’Ue si fonda su difesa dello stato di diritto e protezione del bilancio comune. Oggi l’Ungheria di Orban fa un passo indietro rispetto a elementi basilari di convivenza comune. La destra che insegue questo modello fa precipitare il Paese in anni bui, mettendo a rischio gli interessi nazionali”.

Lo scrive su Twitter Angela Ianaro, deputata uscente del Pd e candidata democratica nel collegio plurinominale Campania 2.

Elezioni: Fiano, destra sempre più divisa e inaffidabile

  • 17/09/2022

“Non passa giorno senza che la destra si dimostri divisa su punti fondamentali dei programmi. Sull’Europa, sull’immigrazione, sullo scostamento di bilancio. Oggi è il turno di Berlusconi a rifilare agli alleati una stoccata non da poco. Il Pnrr non si ridiscute ma si attua. Verrebbe da dire benvenuto nel mondo della ragionevolezza se non fosse che che è alleato con quelli che irresponsabilmente dicono il contrario. In realtà l’unica scelta che offre sicurezza al futuro del Paese la offre il Pd che su questo non ha mai avuto incertezze”.

Elezioni: Rotta, Berlusconi boccia Meloni, coalizione allo sbando

  • 17/09/2022

“Ieri Draghi ha certificato che Meloni e Salvini con le loro scelte di politica estera sono inadatti a governare. Oggi Berlusconi dichiara che rivedere il PNRR -come vorrebbe fare la leader di FdI- è una follia che metterebbe a rischio le risorse europee. Sul deficit ognuno ha una ricetta diversa, per non parlare delle alleanze in Europa, con i due sovranisti della coalizione che guardano pericolosamente a Orban come alleato strategico. La finta coalizione di destra è allo sbando e sembra destinata all’implosione.

Braga e Losacco: Marche confermano follia del negazionismo climatico, sospendere tasse per territori alluvionati

  • 17/09/2022

“Per anni la destra si è vantata di essere il partito del mattone che ha aumentato il consumo di suolo e reso più fragile il territorio. Poi hanno negato il cambiamento climatico, irriso chi ne denunciava l’incombente minaccia, contrastato a livello europeo gli obiettivi del Green Deal. Nei loro programmi elettorali la transizione ecologica è rappresentata come un fatto da arginare, ritardare, annacquare. Eppure la fragilità italiana ne ha fatto il Paese più colpito dal cambiamento climatico in Europa dopo Francia e Germania, con il 17% dei danni registrati nel Continente.

Pagine