Sanità: Lorenzin, ascoltare parole Papa, rafforzare Ssn è priorità

  • 31/01/2022

“Ascoltiamo le sagge parole del Santo padre. Preservare e rilanciare il Servizio sanitario nazionale è una priorità. Per farlo nei prossimi mesi bisognerà fare delle scelte, in particolare rafforzare ulteriormente il Fondo sanitario nazionale in modo da garantire per i prossimi anni adeguate politiche di assunzione e di formazione del personale sanitario nonché l'accesso alle terapie, la medicina domiciliare e le risorse necessarie per accompagnare le riforme della medicina territoriale e della gestione della cronicità”.

Sanità, Siani: vaccinazione e screening contro Hpv per eliminare cancro all'utero

  • 16/11/2021

"Oggi parliamo di una cosa che ha una importanza sia scientifica che etica: la vaccinazione contro il tumore alla cervice, quindi una vaccinazione che non serve a prevenire una malattia infettiva, ma molto di più, ad eliminare un cancro. Un grande risultato della scienza che va realizzato. Il cancro alla cervice uterina è la seconda causa di morte delle donne; in Italia ci sono 7 mila casi all'anno, in Europa 25 mila decessi. Abbiamo uno strumento per evitare questi decessi, dobbiamo usarlo.

Sanità: Rizzo Nervo, dare continuità alle USCA come premessa a riforma territoriale

  • 02/11/2021

“Le Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) si sono dimostrate lungo tutto questo periodo pandemico uno strumento di efficacia e capillarità della risposta sanitaria rispetto ai bisogni di salute legati alla pandemia. Non di meno però questo livello di assistenza e cura sì è dimostrato un utile punto di partenza per una riflessione concreta per riformare la sanità territoriale e domiciliare che è una delle grandi sfide contenute nel PNRR. Per questo è utile e necessario dare continuità a questa esperienza oltre il termine ad oggi fissato nel 31 dicembre.

Sanità: Carnevali, Pnnr occasione stabilizzare personale

  • 07/10/2021

“Superare la precarietà nel servizio sanitario nazionale. Il buon successo del PNRR e della tenuta della qualità del Ssn passa dalla stabilizzazione dei medici e dei professionisti sanitari che abbiamo reclutato con contratti a tempo determinato o precari. Sarebbe incomprensibile vedere, dopo aver formato, immesso nell’organizzazione delle aziende ospedaliere o territoriali nuova linfa di capitale umano e competenze, l’assenza di una continuità certa e stabile nel tempo.

Sanità: Pezzopane, in Abruzzo giochi di potere indegni

  • 07/07/2021

“Il direttore generale appena arrivato nella Asl L'Aquila inizia il valzer delle poltrone e delle teste. Mi sarei aspettata che la drammatica esperienza della pandemia avesse insegnato a tutti che con la Sanità pubblica non si scherza, che dall'efficienza e dal funzionamento delle nostre strutture sanitaria dipende letteralmente la vita dei cittadini. E invece in Abruzzo dobbiamo assistere con sconcerto a giochi di potere, uno spettacolo indegno di nomine e contro nomine dettate solo dalla guerra per bande all'interno della destra.

Sanità: Pezzopane. decadenza ex dg Asl Pescara immotivata, intervenga Corte dei Conti

  • 12/05/2021

“Ritengo che la vicenda dell’ingiusto defenestramento del dott. Armando Mancini, ex direttore generale dell’Asl di Pescara, da parte del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, sia da istanza presso la Corte dei Conti. Mi chiedo se Marsilio si renda conto del grave abuso fatto, del danno erariale prodotto. Oppure pensa di cavarsela accusando di ‘stalinismo’ il consigliere regionale del Pd Silvio Paolucci, il quale ha giustamente stigmatizzato la gravità della vicenda?

Pnrr: Rizzo Nervo, utilizzare risorse per riforma profonda Sanità

  • 27/04/2021

“L’avvio della fase operativa e attuativa del Pnrr è un momento importante, che raccoglie le aspettative degli italiani per una fase di rilancio e ricostruzione dopo il dramma collettivo rappresentato dalla pandemia da Covid-19. È un momento storico anche per gli investimenti sulla salute dei cittadini. Oltre 20 miliardi destinati alla Sanità rappresentano una occasione storica per rendere effettive quelle prospettive che oramai da molto tempo sono nelle parole di tutti noi: medicina di prossimità, domiciliarità, investimenti sulle infrastrutture diagnostiche, ricerca”.

Pagine