Governo. Delrio: finalmente a casa, Italia può ripartire

  • 20/08/2019

“Finalmente il governo della crescita zero, degli investimenti zero, dell’occupazione zero è andato a casa. E’ finito un governo ossessionato dalla immigrazione più che dalle crisi industriali e dalla cassa integrazione. Ora l'Italia può guardare avanti e ripartire per creare lavoro, aiutare le imprese, rilanciare gli investimenti, per uno sviluppo sostenibile e per una politica organica a favore delle famiglie".

Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Governo: Rosato, al Senato due modi di concepire politica e istituzioni

  • 20/08/2019

Oggi al Senato si sono confrontati due modi di concepire la politica e le istituzioni. Con tutti i suoi limiti che abbiamo visto in quest’anno di governo, Conte ha mostrato di capire il suo ruolo e la posta in gioco. Renzi ha fatto un gran bell’intervento richiamando gli interessi del Paese e non quelli di parte (per chi volesse ascoltarlo link). Salvini invece ha continuato nel suo ruolo avventurista e opportunista, attaccato come prima nessuno alla poltrona che ancora non intende lasciare.

Governo. Borghi invincibile Capitano era semplice caporale di giornata

  • 20/08/2019

Salvini è battuto, la sua guerra-lampo è fallita. Ma per sconfiggere il salvinismo, che serpeggia nel Paese alimentato dal mito dell’uomo forte e dal clima di paura alimentato dal sovranismo, serve proseguire su tre livelli. Capacità politica, per agire con dialogo nelle sedi istituzionali al fine di evitare che la recessione si abbatta sui ceti più fragili; iniziativa sociale, per il evitare che il sovranismo diventi un punto di riferimento dei bisogni popolari; azione culturale, per smontare ogni subalternità concettuale di fronte al populismo.

Salvini: Morani, venga in Parlamento su Russiagate

  • 09/08/2019
“Salvini, come dice lui, muova il c... e venga a darci spiegazioni su Savoini e il suo membro di staff D’Amico che hanno fatto avanti e indietro tra la Russia e l’Italia”. Lo scrive in un post su Facebook Alessia Morani, deputata del Partito Democratico.
 
“Il solo Savoini è andato ben 14 volte nel 2018 e 3 volte quest’anno. I magistrati ipotizzano che la trattativa per i fondi neri alla Lega derivanti da una corruzione sia andata avanti per mesi. La crisi di governo - conclude Morani - serve a Salvini per evitare di venire in Parlamento. Si vergogni”.

Spread: Fregolent, Salvini megalomane a spese degli italiani

  • 09/08/2019

"Un megalomane che pensa di poter fare di tutto a spese dello Stato convinto che il clima vacanziero possa distrarre gli italiani dal pericolo: Salvini dopo aver fatto oltre un anno campagna elettorale con lo stipendio da Ministro e promettendo riforme mai attuate sta infatti portando il paese sull'orlo del disastro.

Lo spread che esplode è il primo segnale pericolosissimo di una ondata di speculazioni a danno dell'Italia. Ed a pagare il conto saranno soltanto i cittadini": è quanto dichiara Silvia Fregolent, deputato Pd in Commissione Finanze.

Governo: Delrio, solo dispetti e gite in spiaggia, Italia crescita zero

  • 06/08/2019

“All’Italia, portata a zero investimenti e zero crescita da questo governo, servono proposte serie su investimenti, sostenibilità, occupazione, politica industriale, sostegno alle famiglie, Mezzogiorno. Una visione strategica del paese e non incontri separati con le parti sociali e dispetti con un pezzo del governo che, mentre fa gite in spiaggia, smonta platealmente le proposte dell’altro pezzo”.  

Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Governo: Delrio, È crisi politica, Conte subito in Parlamento

  • 03/06/2019

“Le parole di Conte hanno aperto ufficialmente la crisi di Governo. I continui litigi, le prevaricazioni e i distinguo tra Lega e M5s non consentono più al presidente del consiglio di svolgere la sua azione di guida del governo, semmai l’abbia svolta. È lui stesso a averlo detto oggi con molta chiarezza rivolgendosi a Salvini e Di Maio e mettendo sul tavolo le sue dimissioni: il fallimento e’ certificato da coloro che lo hanno provocato.

Industria: Rosato, così migliaia di posti di lavoro in fumo

  • 08/02/2019

-5,5% è il peggior risultato dai tempi della crisi economica, dal 2012.

Il crollo della produzione industriale a dicembre non è un campanello d'allarme, l'ennesimo, ma migliaia di posti di lavoro che vanno in fumo.

E non è il destino che ci porta a questi dati ma il quotidiano impegno del nostro governo che aumenta le tasse alle imprese, rende più alto il costo del lavoro, taglia gli investimenti pubblici e con la sua arrogante politica estera rende più difficile il nostro export. Il loro successo si chiama recessione. Un capolavoro.

Industria: Gribaudo, Lega e M5s ci riportano al 2012

  • 08/02/2019

“Questo governo e i suoi ministri incompetenti e improvvisati hanno riportato l’Italia in una crisi come non si vedeva dal 2012. Il crollo del 5,5% per la produzione industriale a dicembre è indice di un clima di sfiducia generalizzato, che conferma la strada della recessione. È imbarazzante che ieri il ministro Tria abbia negato la necessità di una manovra correttiva: c’è da invertire la rotta subito, tornare agli investimenti, sbloccare le infrastrutture, perché la priorità dell’Italia è creare lavoro.

Pagine