Giustizia: Giorgis, con Cartabia clima favorevole, forze politiche pratichino ‘pedagogia civile’

  • 17/03/2021

“Do una valutazione nel complesso positiva dell’esperienza del governo Conte bis e credo anche che in materia di Giustizia si siano compiute delle scelte importanti che mi auguro vengano portate a realizzazione. Da questo punto di vista ho molto apprezzato la relazione della ministra Cartabia alla commissione Giustizia della Camera, nel corso della quale ha valorizzato le scelte che sono state compiute dal precedente governo e si è impegnata a proseguire su quella strada.

Giustizia: Bazoli, bene stop a emendamenti su prescrizione, a Cartabia offriamo massima collaborazione

  • 16/02/2021

“Siamo soddisfatti che, come avevamo auspicato, i gruppi che avevano presentato emendamenti sulla prescrizione al decreto Milleproroghe abbiano deciso di non metterli ai voti. Non è più il tempo delle prove di forza, dei blitz, delle esibizioni muscolari. Siamo dentro una fase politica nuova, occorre deporre le armi e le bandiere ideologiche e affrontare i temi della giustizia in modo condiviso e pragmatico. Siamo certi sarà questo l'approccio della ministra Cartabia, cui offriamo la massima collaborazione.

Giustizia: Miceli, governo risponda a giudici di pace

  • 22/01/2021

“Con il malore della giudice di pace di Palermo, Vincenza Gagliardotto, svenuta in aula perché in sciopero della fame da 16 giorni a sostegno della mobilitazione nazionale dei giudici onorari, siamo giunti a un punto di non ritorno. Cos’altro deve accadere affinché il governo e, in particolare, il ministro della Giustizia Bonafede, presti attenzione alle istanze portate avanti da donne e uomini delle istituzioni? Perché non si riesce, nonostante una protesta che dura da mesi, a dare una risposta adeguata alle rivendicazioni di questi ‘precari della giustizia’? Non c’è più tempo da perdere.

Giustizia: Vazio, riforma non può snaturare modello accusatorio

  • 03/12/2020

“Non si può snaturare il modello accusatorio. Né introdurre strumenti che ne tradiscano i principi. A partire dalle sollecitazioni di molti auditi, credo si debba intervenire con un’attenta attività emendativa. La formazione della prova di fronte al Giudice, allo stesso Giudice, la parità di accusa e difesa, la garanzia del controllo collegiale in appello costituiscono la spina dorsale di quel rito. Il ddl propone ad esempio la trasformazione dei collegi di Appello in giudici monocratici, e nuove udienze filtro per il giudizio monocratico in primo grado.

Giustizia: Vazio, brevità del processo obiettivo da raggiungere con attenzione

  • 27/10/2020

“Oggi in commissione Giustizia si sono succedute le audizione di illustri ed emeriti Professori Universitari quali Giorgio Spangher, Stefano Preziosi e Massimiliano Masucci. Sono stati forniti elementi fondamentali, riflessioni e suggerimenti di cui mi pare impossibile non tenerne conto. Ci siamo confrontati sul tema della prescrizione, ma anche e soprattutto su principi e garanzie imprescindibili per uno Stato che ha nella propria carta costituzionale la ‘cassaforte e la tutela’ del giusto processo.

Giustizia, Bazoli: su ddl riforma csm scelta due relatori in linea. Auspichiamo atteggiamento costruttivo della minoranza

  • 14/10/2020

“La scelta del presidente della commissione giustizia di nominare due relatori di maggioranza sul ddl di riforma del Csm e dell'ordinamento giudiziario è in linea con tutti i precedenti, non lede alcuna prerogativa delle minoranze, e non ha alcun particolare significato politico. Come ho avuto modo di spiegare in commissione, al contrario, non solo da parte della maggioranza non c'è alcuna preclusione al contributo dell'opposizione, ma anzi auspichiamo e faremo il possibile per condividere con la minoranza i passaggi e le scelte che porteranno all'approvazione della legge.

Giustizia: Bazoli, al lavoro per ridurre i tempi del processo penale

  • 30/09/2020

Con l'audizione dei rappresentanti dell’Associazione nazionale magistrati (Anm), la commissione giustizia della Camera ha iniziato oggi l'istruttoria sulla riforma del processo penale. È cominciato così un percorso ambizioso, con il quale ci proponiamo di affrontare alcuni nodi del funzionamento del processo con l'obiettivo di garantire una maggiore efficienza, nel pieno rispetto delle garanzie degli imputati.

Giustizia: Giorgis, bene Garante, ora riforma ordinamento penitenziario

  • 26/06/2020

“Una Relazione molto interessante, da rileggere con attenzione, che sprona il Governo e tutte le forze politiche a una nuova e moderna riforma dell'ordinamento penitenziario, capace tra l'altro di valorizzare ed estendere ciò che di positivo offre l’esperienza dell’esecuzione penale minorile in termini di limitatezza dell'intervento strettamente detentivo e di ampiezza della varietà delle misure alternative possibili”.

Pagine