Elezioni: Fiano, destra sempre più divisa e inaffidabile

  • 17/09/2022

“Non passa giorno senza che la destra si dimostri divisa su punti fondamentali dei programmi. Sull’Europa, sull’immigrazione, sullo scostamento di bilancio. Oggi è il turno di Berlusconi a rifilare agli alleati una stoccata non da poco. Il Pnrr non si ridiscute ma si attua. Verrebbe da dire benvenuto nel mondo della ragionevolezza se non fosse che che è alleato con quelli che irresponsabilmente dicono il contrario. In realtà l’unica scelta che offre sicurezza al futuro del Paese la offre il Pd che su questo non ha mai avuto incertezze”.

Elezioni: Rotta, Berlusconi boccia Meloni, coalizione allo sbando

  • 17/09/2022

“Ieri Draghi ha certificato che Meloni e Salvini con le loro scelte di politica estera sono inadatti a governare. Oggi Berlusconi dichiara che rivedere il PNRR -come vorrebbe fare la leader di FdI- è una follia che metterebbe a rischio le risorse europee. Sul deficit ognuno ha una ricetta diversa, per non parlare delle alleanze in Europa, con i due sovranisti della coalizione che guardano pericolosamente a Orban come alleato strategico. La finta coalizione di destra è allo sbando e sembra destinata all’implosione.

Sanità: Lorenzin, con noi non tornerà ad essere la Cenerentola degli investimenti

  • 17/09/2022

"La sanità deve essere una priorità nell’agenda politica del Paese e non vogliamo che dopo il Covid  torni ad essere la Cenerentola dei finanziamenti. Salute vuol dire sicurezza nazionale, eliminare le diseguaglianze, promuovere la stabilità sociale. Per farlo nel programma del Partito Democratico ci impegniamo a tenere il Fondo sanitario nazionale  stabilmente al 7%”.

Lo ha detto Beatrice Lorenzin, deputata del Partito democratico e candidata al Senato, intervenendo a Rainews24.

Pnrr: Borghi, cosa c’è da rinegoziare? Destra vuole togliere soldi ai territori

  • 17/09/2022

“È stato il Pd a conquistare gli oltre 200 miliardi del PNRR, e ha costruito un programma di impiego di questi soldi pensando all’Italia di domani: transizione ecologica e digitale, mobilità dolce, innovazione e ricerca, salute, inclusione sociale. E ha pensato ai sindaci, ai comuni come i principali soggetti attuatori di queste misure. La destra dapprima ha contestato l’idea, poi quando ha visto i soldi ha detto ‘piatto ricco mi ci ficco’. E oggi dice che vuole rinegoziare. Per fare cosa?

Elezioni: Pd, svastiche su manifesti episodio indegno, non ci lasciamo intimidire

  • 17/09/2022

Le deputate e i deputati del Partito democratico con la capogruppo Debora Serracchiani esprimono ferma condanna delle intimidazioni con svastiche disegnate sui manifesti del Pd e di Più Europa ad Anzola Emilia, e solidarietà e vicinanza ad Andrea De Maria, i cui manifesti hanno subito lo stesso ignobile trattamento. E’ un episodio molto grave, ma certo non ci lasciamo intimidire. La nostra battaglia politica in nome dell’antifascismo e della difesa della nostra Costituzione repubblicana proseguirà con ancora maggiore forza e convinzione. Per un’Italia democratica e progressista.

Elezioni: Pd, nostre proposte per infanzia frutto di confronto costante

  • 17/09/2022

“Abbiamo presentato a Bari il programma del Partito Democratico per l’infanzia e l’adolescenza, due temi su cui in questa legislatura abbiamo imposto l’attenzione ottenendo risultanti importanti come l’assegno unico, i ristori educativi, l’accoglienza scolastica dei bambini ucraini, la Child guarantee, i fondi per le case famiglia, l’investimento poderoso per i nuovi asili nido nel Pnrr solo per citarne alcune”.

Lo dichiarano Paolo Lattanzio, capogruppo Pd in Bicamerale Infanzia, e Michele Nitti, componente della commissione cultura, candidati in Puglia.

Elezioni: De Maria, ad Anzola svastiche sui manifesti elettorali

  • 17/09/2022

"Ad Anzola Emilia, in uno degli spazi di affissione, i manifesti del Partito Democratico, di Più Europa e della mia campagna per il collegio uninominale sono stati deturpati con delle svastiche. Il Partito Democratico di Anzola ha segnalato quanto accaduto ai Carabinieri. Continuiamo con ancora maggior determinazione la campagna elettorale. Nel nome dei valori dell'Antifascismo e della Costituzione".

Così Andrea De Maria, deputato PD e candidato alla Camera

Elezioni: P. De Luca, Meloni su Orban getta la maschera

  • 16/09/2022

“Senza parole. Solo così si può commentare la strenua difesa d'ufficio di Orban da parte della Meloni, dopo il voto contrario di ieri di Lega e FdI. Una difesa che svela il vero volto di una destra pericolosa. Del resto il rapporto del Parlamento europeo parla chiaro: l’Ungheria non può essere più considerata pienamente una democrazia.

Elezioni: D’Elia, non si fa politica per le donne con le idee della destra e con Orban

  • 15/09/2022

Proprio grazie al femminismo le donne possono oggi scegliere liberamente cosa essere. Vale anche per Giorgia Meloni, ma per fare politica per le donne, dalla parte della loro libertà, non basta essere donne. Soprattutto se una leader donna sostiene chi porta indietro i diritti, come fa Orban o come certi governatori di Fratelli d’Italia. Quello che Giorgia Meloni non vuole capire è che Enrico Letta lancia un allarme, rivolgendosi alle donne, su cosa rischiamo se prevalgono le politiche retrograde della destra.

Elezioni: Casu, grazie a ministri Pd primi in Ue per fondi Pnrr a cultura

  • 15/09/2022

“Grazie ai Ministri Franceschini e Gualtieri siamo passati dal "con la cultura non si mangia" di Tremonti a esser primi in Europa con 7 miliardi di investimenti in cultura nel Pnrr. Al Teatro Vascello per rivendicare insieme una scelta fondamentale. Andiamo avanti, non indietro”.

Lo scrive su Twitter il deputato dem Andrea Casu, segretario romano del Partito Democratico e candidato nel Lazio.

Tags: 

Pagine