Autonomia: Pagano, sfidiamo FdI a confronto pubblico con fact checking, Mezzogiorno sfregiato

  • 13/04/2024

“Sull’autonomia FdI non ha proferito verbo nel corso del dibattito parlamentare, sono sotto schiaffo della Lega che pretende l’autonomia in cambio del premierato. Stanno mercanteggiando sulla pelle degli italiani e soprattutto delle regioni meridionali che avranno solo svantaggi dall’approvazione di questa scellerata riforma che è uno sfregio alle speranze di una Patria che viaggi alla stessa velocità.

Pnrr: Sarracino, confermati tagli da 5MLD per Fsc, vergognoso attacco al Mezzogiorno

  • 10/04/2024

In commissione bilancio i parlamentari della destra hanno confermato il taglio di 5 miliardi del FSC per la copertura delle misure tolte dal PNRR. Non solo. Hanno anche respinto gli emendamenti presentati a mia firma che intendevano reintegrare le risorse, così come quelli che puntavano a mettere in sicurezza gli FSC scongiurando ulteriori decurtazioni.

Autonomia: P. De Luca, riforma antistorica, indebolisce Paese e ammazza Sud

  • 28/03/2024

Le audizioni di questi giorni confermano tutte le nostre preoccupazioni. Il disegno di Autonomia differenziata targato Lega-Meloni è profondamente divisivo e rappresenta una forte minaccia per la coesione nazionale. È un progetto secessionista che aumenta il divario tra Nord e Sud e mina i servizi pubblici essenziali come scuola, sanità, assistenza e trasporti. L’opposto di quello che serve al Paese e di quanto avevamo pensato e programmato con il Pnrr. Di fatto è una riforma che non solo non contrasta le diseguaglianze, ma le cristallizza per legge.

Riforme: Piero De Luca, la destra sta spaccando l’Italia. Ci opporremo con forza

  • 18/02/2024

“Tra scelte di politica economica e proposte di riforma, la destra sta smantellando le istituzioni democratiche e spaccando l’Italia, creando cittadini di serie A e di serie B. Basta guardare ai fatti: dalla legge di bilancio che ha tagliato i servizi, aumentato le tasse e sta bloccando la crescita, al Pnrr insabbiato e rimodulato dal governo che ha cancellato miliardi per comuni, asili, ospedali e case di comunità. Per non parlare delle riforme.

Autonomia: Graziano, è atto ostile del Governo contro Mezzogiorno, faremo dura opposizione

  • 16/02/2024

“L’autonomia differenziata è l’ennesimo atto ostile del governo nei confronti del Mezzogiorno. Dopo i tagli al Pnrr, la stretta ai fondi per le infrastrutture, il colpo di spugna alle Zes, questa riforma  renderà impossibile la vita al sud”. Così il deputato democratico, Stefano Graziano, che sottolinea: “l’autonomia differenziata mette in discussione i servizi essenziali: scuole, sanità, assistenza sociale, infrastrutture diventeranno ancora più carenti e creeranno un divario insanabile fra le regioni del Nord e le regioni del Sud. Noi del Pd non lo permetteremo.

Stellantis: P. De Luca, Pomigliano non si tocca. Ci batteremo al fianco dei lavoratori

  • 10/02/2024

“Il Partito Democratico si batte per difendere il sacrosanto diritto al lavoro di migliaia di lavoratrici e lavoratori. L'incontro di stamattina lo testimonia. Il nostro obiettivo è aiutare a salvaguardare il sito di Pomigliano per difendere l'occupazione e la tenuta di un sito industriale strategico per il Sud e per l'intero Paese. Un'eventuale riduzione o chiusura della produzione produrrebbe un danno sociale drammatico incalcolabile, tenuto conto anche delle ricadute sul sito di Pratola Serre e sulle oltre 400 industrie dell'indotto collegate.

Zes Unica: Piero De Luca, Prima figuraccia 2024 per Fitto. Se ne riparla tra due mesi

  • 09/01/2024

“La Zes unica voluta fortemente dal Governo  non parte. Prima figuraccia del 2024. Con un provvedimento protocollato lo scorso 30 dicembre, infatti, il Ministro Fitto è stato costretto a prorogare di due mesi la durata dell’incarico degli attuali Commissari perché la struttura di missione a Palazzo Chigi, voluta dal Governo per sostituirli, non è pronta e non è in grado di partire neanche nelle prossime settimane. Siamo all’assurdo!

Lavoro: Pd, ci opporremo a gabbie salariali in Parlamento e nel Paese

  • 20/12/2023

“Ministra Calderone, lei non ci ha convinto, Anzi, la sua risposta ci preoccupa. Avevamo posto un quesito molto semplice, ovvero se volevate continuare sulla scia dell'ordine del giorno che voi avete approvato e che sdogana le gabbie salariali. La sua risposta a slalom, ci fa pensare di sì. Voi avete messo nero su bianco che un dipendente pubblico del Sud, un docente, un infermiere, debba essere pagato meno di un suo collega del Nord, non perché lavori meno ma semplicemente perché ha la colpa di vivere nel Mezzogiorno.

Pagine