Tav: Paita, con Toninelli il Medioevo della mobilità

  • 31/07/2018

“Secondo il ministro dei Trasporti, l’Italia sarebbe chiamata a scegliere in materia di infrastrutture tra riparare le buche nelle strade o buttare i soldi pubblici in cantieri inutili. Non è così, Danilo Toninelli. Questa forse è l’alternativa proposta da M5s in nome dei principi e dei dogmi della ‘decrescita felice’. Coloro che, come noi, hanno invece a cuore il destino del nostro Paese, del suo ruolo e del suo pieno inserimento nel contesto europeo ed internazionale, puntano ad un’alternativa che risponde appieno agli interessi delle nostre comunità, dei nostri cittadini.

Tav-Terzo Valico: Paita-Gariglio, oltre il danno anche la beffa

  • 27/07/2018

“In tema di grandi opere, a partire dalla Tav e dal Terzo Valico, il quadro che sta emergendo da governo e maggioranza M5s-Lega è purtroppo tristemente chiaro, anche a causa del solito cerchiobottismo del presidente del Consiglio Conte. In particolare sulla Torino-Lione, oltre il danno di non vedere realizzata una importante infrastruttura, ci sarà il pessimo primato di vedere buttati gli investimenti già effettuati, di dover pagare gli oneri per i ripristini, più la spesa di pesanti penali.

TAV: Rosato, Conte esce dal letargo per una balla e fare danni

  • 27/07/2018

Sta zitto per mesi, mentre in Italia succede di tutto, poi all'improvviso Conte riappare dal letargo. E che fa? Diffonde la balla sull'aereo di Renzi e si mette a dirigere lo show di Toninelli e Di Maio a Fiumicino.
Lasciamo stare la pochezza delle menzogne dette, imbarazzanti.
Ma non è nulla a caso. L’importante è la viralità della comunicazione non la verità, ci ha spiegato Casaleggio. E la mettono in pratica tutti i giorni.

Tav: Fregolent, da governo un miserabile balletto

  • 27/07/2018

“Sulla Tav il governo ha cambiato parere mille volte nelle ultime ore: prima il ministro Toninelli ha parlato di modifiche all’opera per poi dire che non sarebbe stata fatta, il vice premier Salvini ha poi chiesto un’indagine su costi e benefici, mentre il presidente del Consiglio Conte ha dichiarato lo stop della Torino-Lione. Successivamente lo stesso Salvini ha ribadito che l’opera sarà fatta. Siamo veramente sicuri che oltre il 60% degli italiani, come affermerebbero i sondaggi, approvino questo miserabile balletto?”.

 

Tags: 

Tav: Rosato, Toninelli vuole bloccare grandi opere? Lo dica in Parlamento

  • 24/07/2018

“Il governo vuole bloccare TAV, TAP, Mose? Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha trovato “un vermicaio di sprechi, connivenze corruttive, appalti pilotati”?

Toninelli lo deve dire in Parlamento, magari in Commissione Lavori pubblici dove è atteso da quasi due mesi per discutere delle sue linee programmatiche (come invece hanno già fatto tutti i suoi colleghi ministri). E poi vada in Procura, salvo non sia un coniglio da tastiera.

Tags: 

Tav: Fregolent, Salvini garantisca legalità e sicurezza cantieri

  • 24/07/2018

“Chiediamo al ministro Salvini di intervenire per garantire la legalità e l’ordine della Tav, salvaguardando la sicurezza delle forze dell’ordine, dei lavoratori e dei cittadini, anche al fine di completare l’opera nei termini e nei costi previsti dalla legge”. È quanto riporta una interrogazione della deputata del Pd Silvia Fregolent, depositata oggi a Montecitorio.

Fregolent, Stop alla tav e Olimpiadi a Milano, accordo di governo per penalizzare Torino e Piemonte

  • 19/07/2018

“La candidatura delle Olimpiadi 2026 a Milano per volere della Lega e lo stop alla Tav per accontentare il M5S. E’ sotto gli occhi di tutti lo sciagurato accordo di governo che rischia di distruggere l’immagine di Torino e del Piemonte e le potenzialità ancora inespresse di crescita economica, occupazionale e sociale. Un inciucio fatto sulla pelle e sul futuro dei cittadini ma che ha avuto il benestare della sindaca Chiara Appendino”.

Tav: Fregolent, Appendino, Toninelli e Salvini in vergognoso silenzio

  • 17/07/2018

 “Le aggressioni di ieri da parte dei cosiddetti NO Tav ai consiglieri regionali del Piemonte è un fatto vergognoso e premeditato, effettuato da teppisti che non hanno nessun rispetto per la democrazia, per la legalità, per il confronto ed il dialogo. Si tratta di violenti che stanno terrorizzando una comunità, cercando di impedire lo sviluppo sostenibile e concertato di un intero territorio.

Pagine