Pd: Serracchiani, Letta conferma priorità difendere salari da crisi causata da guerra

  • 17/05/2022

<Pace vera e duratura, Unione protagonista nella costruzione della nuova architettura europea, scelte nette sull’indipendenza energetica dal prossimo Consiglio europeo, forte determinazione nel contrastare l’impatto economico e sociale della crisi innescata dalla guerra difendendo salari e imprese, salto di qualità sulla sostenibilità a partire dall'adozione di un piano di risparmio energetico. Nella relazione di Letta il profilo di un partito riformista, serio, che fa della lotta alle diseguaglianze il suo asse fondamentale>.

Tags: 

Ucraina: Morassut, felice che il PD scenda in piazza per dire no alla guerra

  • 16/02/2022

“Felice che il Partito Democratico, con la comunità di Sant’Egidio, siano domani in piazza dei Santi Apostoli per dar voce alla volontà di pace e di sostegno agli sforzi delle diplomazie contro i venti di guerra contro l’Ucraina. La voce dei popoli europei per la pace conti più delle armi”. Lo scrive su Twitter il vicepresidente del gruppo Pd alla Camera, Roberto Morassut.

Tags: 

Covid: Serracchiani, solidarieta' a Pd Parma e a Bonaccini

  • 06/02/2022

"A nome delle deputate e dei deputati  democratici esprimo piena solidarieta' e vicinanza al Pd di Parma  ed al presidente Bonaccini per gli atti vandalici e le ingiurie  di gruppi no vax. I vaccini sono lo strumento per tutelare la  salute della nostra comunita'. Andremo avanti su questa strada e  non saranno gesti vigliacchi e odiosi a fermare il nostro  impegno". Lo dichiara Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla  Camera.

Covid: Benamati, inaccettabili violenze no-vax contro Pd Parma e Bonaccini

  • 05/02/2022

"La vergogna continua. La sede del Pd provinciale di Parma imbrattata con scritte violente e intimidatorie da no-vax contro il Partito Democratico e il presidente Bonaccini. Solidarietà piena ad entrambi. Queste violenze verbali che incitano alla violenza fisica sono inaccettabili". Così il deputato Pd Gianluca Benamati.

Mattarella: Berlinghieri, positivi consensi a proposta capogruppo dem

  • 04/02/2022

"La proposta delle nostre capogruppo Serracchiani e Malpezzi per una sessione parlamentare che dia seguito al discorso del presidente Mattarella individua con nettezza un percorso che può vedere impegnato il Parlamento nei prossimi mesi così da dare al Paese le risposte utili ad affrontare le emergenze e guardare al rilancio post pandemia. E' un bene che esponenti di altri Gruppi come la Lega, con il senatore Romeo, e il segretario del Psi, senatore Nencini abbiano subito raccolto positivamente questa idea.

Mattarella: P. De Luca, positiva apertura Lega su proposta PD

  • 04/02/2022

È positiva l'apertura da parte delle forze politiche, in particolare della Lega, alla richiesta del PD di dedicare una sessione parlamentare straordinaria sui temi posti dal Presidente della Repubblica. È il momento di una assunzione di responsabilità collettiva per ricostruire davvero il Paese, con spirito unitario, cogliendo anche le opportunità derivanti dalle straordinarie risorse europee disponibili. L'agenda indicata da Mattarella è un punto di riferimento assoluto per tutti quanti noi.

Camera: sul caro bollette il question time di oggi del Pd

  • 19/01/2022

Per il question time di oggi il gruppo Pd ha presentato un'interrogazione a al ministro per la Transizione ecologica, Roberto Cingolani, sul caro bollette in cui si chiede, in particolare, come il governo intenda intervenire per contenere quanto più possibile l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica e del gas e per mitigare, soprattutto per i soggetti più vulnerabili, e in generale per le famiglie e le imprese.

Pd: Enrico Borghi, lanciamo Agorà sul Nord

  • 14/01/2022

“Lanceremo presto le Agorà Democratiche sul Nord, per andare a fondo delle ragioni per le quali nella vasta realtà geografica che va dall’Alto Piemonte al Friuli il Partito Democratico non riesce ad avere capacità di larga rappresentanza di una società complessa e in trasformazione, e per questo soffre sul piano del consenso. Per noi tornare a parlare al Nord, alla trama delle città medie e al territorio della produzione e del lavoro che cambia è decisivo.

Pagine