Pil: Care’, governo danneggia consumi ed export

  • 08/05/2019

“Assistiamo a una preoccupante involuzione del quadro economico nazionale: crescita inferiore alle aspettative, mondo del lavoro scarsamente mobile e inflazione sottostimata, determinano una diffusa e palese fragilità economica. Al quadro poco incoraggiante, si aggiungono le stime derivanti da un Def inutile e incerto, da cui non risultano i costi esatti di Quota 100, Flat tax e Rdc: crescita economica allo 0,2%, da una partenza dell’1,5%, peggioramento del deficit, debito pubblico in crescita e disoccupazione in ascesa, stimata dello 0,3% per quest’anno e dello 0,7% per l’anno prossimo.

Pil: Fregolent, Italia locomotiva? Di Maio oltre il ridicolo

  • 07/05/2019

“Non contento della gaffe sul boom economico, Di Maio ci racconta di una locomotiva Italia che va nel giorno in cui si certifica che siamo ultimi in Europa con netto distacco. Siamo oltre il ridicolo”. Lo scrive su Twitter Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico, a proposito delle parole del vice-premier Luigi Di Maio in merito alle previsioni economiche Ue sull’Italia.

Pil, Pd a Di Maio: conti dello stato fuori controllo e Governo non se ne accorge

  • 07/05/2019

“I conti dello stato sono fuori controllo e il governo non è neanche capace di rendersene conto”. Così il gruppo parlamentare del Pd in un tweet in cui vengono stigmatizzate le reazioni del vicepresidente del consiglio Luigi Di Maio alle previsioni economiche diffuse oggi dalla commissione europea. “Oggi Di Maio parla di locomotiva Italia. Ieri annunciava il boom economico. Ma i numeri della Commissione europea parlano chiaro: con questo governo siamo il fanalino di coda in Ue. I conti dello Stato sono fuori controllo e il governo non è neanche capace di rendersene conto”.

Pil: Carè, dal governo nulla su export e italiani all’estero

  • 01/04/2019

“L’Italia, con un -0,2% di crescita economica rispetto lo scorso anno, si pone in una pericolosa recessione tecnica. Il Fmi rileva inoltre: deficit in salita, calo dell’occupazione, bilancia commerciale al passivo. Questi tre parametri presentano un Paese apatico, immobile, stagnante. Le soluzioni indicate dal governo sarebbero Rdc e Quota 100. Tuttavia, le risorse richieste, pari a circa 38 miliardi di euro nel triennio 2019-’21, sono reperite a deficit, con un rialzo dei rendimenti sui titoli di Stato.

Pil: Rotta, governo di dilettanti

  • 27/03/2019

“Purtroppo non sarà un anno bellissimo. Alla voce #PIL c'è scritto 0. Un dato che peserà come un macigno sui nostri traballanti conti pubblici. È tutto fermo: lavoro, consumi, investimenti pubblici e privati. Serve una scossa o saranno guai. Dilettanti allo sbaraglio”.

Lo scrive su Twitter Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati del Centro Studi di Confindustria

Manovra: Marattin, Tria sbaglia, senza correzione debito/Pil salirà eccome

  • 04/03/2019

“Come il ministro Tria sa, non è solo il tasso di crescita del Pil nominale a determinare l’andamento del debito pubblico, ma anche l’avanzo primario. E questo - se i dati sulla crescita sono quelli che si prospettano - sarà molto inferiore alle attese del governo”. Lo dichiara Luigi Marattin, capogruppo Pd in Commissione Bilancio alla Camera, a proposito delle parole del ministro Giovanni Tria sull’ipotesi di una manovra correttiva.

“Per cui in mancanza di una manovra correttiva il rapporto debito/Pil salirà eccome”, conclude.

Fisco: Marattin, spero che chi ci presta euro non si accorga di proposte di Siri

  • 01/03/2019

“Apprendiamo da un’intervista al sottosegretario Siri su un quotidiano economico che è quasi pronta la nuova flat tax del governo: 22 miliardi di tasse in meno nel 2020. Da coprire aumentando il deficit. E nessun aumento IVA. Da coprire, anch’esso, aumentando il deficit. Significa che l’anno prossimo il rapporto deficit/Pil di questa Repubblica sarà vicino al 5%, e il debito/Pil in veloce viaggio verso il 140%.

Pagine