Polonia: Boldrini, grave stretta su diritti civili, no a violenza contro proteste pacifiche

  • 11/08/2020

“La stretta sui diritti civili in Polonia contro la comunità LGBTQI+ e l’annunciata uscita della stessa Polonia dalla Convenzione di Istanbul, che tutela le donne dalla violenza maschile, devono preoccupare tutte e tutti: le istituzioni e i cittadini europei.

Non rimaniamo indifferenti allo sforzo e al coraggio delle tante persone che si stanno opponendo a questa deriva. E diciamo no ai metodi violenti usati contro chi protesta pacificamente”.

Lo scrive in un post su Facebook l’ex presidente della Camera e deputata Pd Laura Boldrini.

Fassino: la Turchia rispetti i diritti civili e politici

  • 10/06/2020

"L'Italia è  un paese amico della Turchia. E gli amici hanno il dovere di essere sinceri, anche dicendo verita' scomode quando è  necessario. Non possiamo nascondere la nostra preoccupazione per i ripetuti episodi di violazione di essenziali diritti politici e civili in Turchia, come da ultimo l'arresto di tre parlamentari dell'opposizione."
Lo ha dichiarato l'on.Piero Fassino vicepresidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati interrogando il Ministro Di Maio al Question time parlamentare di oggi.

Zaky: De Maria, Vicini alla famiglia, va scarcerato

  • 05/05/2020

Dopo 3 mesi si saprà la durata della custodia per #Zaky, lo studente egiziano dell'università di Bologna accusato di propaganda sovversiva per il suo impegno per i diritti civili. Siamo vicini alla famiglia e agli amici e non abbassiamo la guardia. Zaky deve essere scarcerato e ne deve essere garantita l'incolumità.

Lo ha scritto su Twitter Andrea De Maria, deputato Pd, Ufficio di Presidenza, Camera dei Deputati.

Diritti: Rosato, Orgogliosi Unioni Civili

  • 11/05/2019

C’è chi al governo oggi passa le giornata a capire come mettere contro le persone, inasprire gli scontri, dividere la società.
E poi c’è, invece, chi 3 anni fa al governo, fece la legge sulle unioni civili. Che ha assicurato diritti a migliaia di coppie fino a quel momento non riconosciute dallo Stato. Due modi opposti di interpretare la società e i diritti civili.

Unioni Civili: Garavini, con Governo PD, Italia ha compiuto un importante passo in avanti sui diritti civili

  • 28/02/2018

La capolista PD al SENATO nella circoscrizione Estero - Europa, intervenendo a Malaga, ospite di Pietro Anoe

“Negli ultimi cinque anni di Governo, il Partito Democratico ha messo fine ad alcuni tabù. Ad esempio quello secondo il quale due uomini o due donne non possano amarsi. Con la Legge sulle Unioni Civili, l’Italia ha compiuto un importante passo in avanti lungo il cammino per il riconoscimento dei diritti civili, allineandosi con gli altri paesi europei”.

Unioni civili: Fregolent, Berlusconi? Anche su diritti comanda Salvini

  • 12/02/2018

“Quando diciamo che questo centrodestra a trazione Lega è molto pericoloso, lo facciamo a ragion veduta. L’annuncio di Berlusconi di voler cancellare la legge sulle Unioni civili dimostra tutta la sua subalternità. Altro che Forza Italia partito dei moderati in grado di contrastare le parole in libertà di Salvini e Meloni. Oggi sui diritti civili, ieri sulla sicurezza, l’altro ieri sui migranti, ci troviamo di fronte al concreto rischio di un Paese a rischio regressione culturale, etica e morale.

Biotestamento: Garavini, lasciamo un Paese più giusto e più civile, per noi democratici questa la soddisfazione maggiore

  • 14/12/2017

“Il biotestamento è legge. È una norma di civiltà. Che ci hanno chiesto tanti cittadini. Che restituisce a tutti noi un diritto inalienabile. Quello di decidere quali cure accettare e quali, invece, rifiutare”.
“Con il biotestamento non si introduce nessun obbligo, ma solo un’opzione. Da oggi, chi vuole, può esprimere le sue disposizioni anticipate di trattamento e pianificare le cure. Nessun provvedimento può limitare la sofferenza causata da alcune malattie. Chi governa, però, può intervenire regolamentando il fine vita e restituendo ai cittadini la possibilità di scegliere”.

Biotestamento: Sereni, diritti e dignità della persona: questa Italia è più giusta

  • 14/12/2017

La vice presidente della Camera: "Dalle ‘Unioni civili’, al ‘Dopo di noi’, dai 'Minori non accompagnati' al 'DAT', il Parlamento - con il Pd sempre in prima fila - ha saputo interpretare il presente e immaginare un futuro migliore

"Finalmente! Con l’approvazione definitiva da parte del Senato della legge sul Testamento biologico, la XVII legislatura potrà essere ricordata per lo straordinario passo avanti sul terreno dei diritti civili e della cura delle persone".

Lo dice la vice presidente della Camera, Marina Sereni, dopo l'ok alla legge sul Biotestamento 

Pagine